Camorra: 23 arresti per droga tra Napoli e La Spezia

Droga da Napoli alla Spagna: a capo dell’organizzazione tre donne. A dirigere tutto il traffico di stupefacenti dal capoluogo partenopeo una di loro moglie di un boss di camorra.

di remar

I carabinieri della compagnia di Capua (Caserta) hanno eseguito nella notte 23 arresti a Napoli, Pisa e La Spezia a carico di altrettante persone indagate per associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga, tipo cocaina. Dalle indagini risulta che a capo dell’organizzazione ci fossero tre donne. A dirigere tutto il traffico di stupefacenti dal capoluogo partenopeo sarebbe stata una di loro, moglie di un presunto esponente del clan Bardellino.

La droga oltre a rifornire le piazze di spaccio del Napoletano e della provincia di Caserta prendeva la via di Liguria e Toscana, per arrivare fino in Spagna dove alcuni pregiudicati italiani erano pronti a spacciarla presso locali notturni e discoteche.

Secondo gli inquirenti della Direzione distrettuale antimafia di Napoli la droga in arrivo dai quartieri di Secondigliano e Ponticelli veniva poi smistata ai Caivano e Giugliano per il confezionamento e la successiva cessione agli uomini dei clan che tra Napoli e Caserta controllano il mercato degli stupefacenti. Nel blitz sarebbero finiti in manette soggetti appartenenti ai clan Lo Russo, Prestieri e Mazzarella. 9 dei 23 arrestati sono stati colti in flagranza di reato.

Foto © TM News

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →