Test Match: Australia, troppi errori e l’Inghilterra ringrazia

Si è conclusa a Twickenham la sfida tra i britannici e i Wallabies.

Equilibrio, una mischia dominante inglese, una touche che favorisce i Wallabies, che sanno spingere meglio i loro trequarti nello spazio. Ma, alla fine, la maggior capacità di non commettere errori premia l’Inghilterra.

Primo tempo caratterizzato da un lato dagli errori dalla piazzola di Farrell e dall’altra dalla meta bellissima di Toomua che regala all’Australia il vantaggio all’intervallo, nonostante una maggiore pressione da parte dell’Inghilterra.

Nella ripresa, invece, un calcio stoppato di Genia dà a Robshaw la meta del pareggio. Crescono gli inglesi, soffrono gli australiani e al 57′ Farrell si fa perdonare trovando il buco del vantaggio dei padroni di casa, nonostante una clamorosa ostruzione “non vista” dal TMO. Ma gli errori wallabie si accumulano e per l’Inghilterra controllare il vantaggio non è un problema.

INGHILTERRA – AUSTRALIA 20-13
Sabato 2 novembre, ore 15.30 – Twickenham, Londra
Inghilterra: 15 Mike Brown, 14 Chris Ashton, 13 Joel Tomkins, 12 Billy Twelvetrees, 11 Marland Yarde, 10 Owen Farrell, 9 Lee Dickson, 8 Billy Vunipola, 7 Chris Robshaw, 6 Tom Wood, 5 Courtney Lawes, 4 Joe Launchbury, 3 Dan Cole, 2 Tom Youngs, 1 Mako Vunipola
In panchina: 16 Dylan Hartley, 17 Joe Marler, 18 David Wilson, 19 Dave Attwood, 20 Ben Morgan, 21 Ben Youngs, 22 Toby Flood, 23 Ben Foden
Australia: 15 Israel Folau, 14 Adam Ashley-Cooper, 13 Tevita Kuridrani, 12 Matt Toomua, 11 Nick Cummins, 10 Quade Cooper, 9 Will Genia, 8 Ben Mowen, 7 Michael Hooper, 6 Scott Fardy, 5 James Horwill, 4 Sitaleki Timani, 3 Ben Alexander, 2 Stephen Moore, 1 James Slipper
In panchina: 16 Saia Faingaa, 17 Benn Robinson, 18 Sepoke Kepu, 19 Kane Douglas, 20 Ben McCalman, 21 Nic White, 22 Christian Lealiifano, 23 Bernard Foley
Arbitro: George Clancy
Marcatori: 3′ cp. Farrell, 9′ cp. Cooper, 28′ cp. Farrell, 30′ m. Toomua tr. Cooper, 34′ cp. Cooper, 50′ m. Robshaw tr. Farrell, 58′ m. Farrell tr. Farrell 

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo