Sport & Scommesse: il rugby appoggia (per primo) il programma Cio contro i match truccati

L’Irb ha sottoscritto l’Integrity Betting Intelligence System (IBIS) del Comitato Olimpico Internazionale.

La lotta contro le scommesse clandestine, contro i match truccati ha visto un importante passo avanti con la nascita dell’Integrity Betting Intelligence System (IBIS), un programma del Cio per prevenire una delle piaghe peggiori dello sport moderno.

E l’Irb, l’International Rugby Board, è stato – come annunciato dallo stesso Cio – il primo organo che governa uno sport olimpico estivo a sottoscrivere questo programma e lo ha già testato in diverse competizioni internazionali di rugby 7s.

“Truccare le partite e la corruzione sono alcune delle maggiori minacce in tutti gli sport e se non vi sono casi eclatanti o diffusi nella storia del rugby, è importante che continuiamo a portare avanti misure che educhino e salvaguardino il rugby da simili pericoli”.

Queste le parole del presidente dell’Irb Bernard Lapasset. Un passo avanti, un gesto importante, anche se l’Integrity Betting Intelligence System (IBIS) ora dovrà dimostrarsi efficace. Sia come programma di contrasto alla corruzione e alle scommesse illegali, sia alla prova dei fatti, cioè il Cio (e le federazioni internazionali che lo sottoscriveranno) si impegni realmente a combattere questa piaga e non usi il programma solo come foglia di fico. La lotta al doping ne è, purtroppo, un esempio negativo.

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+ e Pinterest

I Video di Blogo