Pro 12: Zebre, un pareggio che fa rabbia

Si è appena concluso a Parma il match tra la franchigia federale e i gallesi.

Scarlets che spingono per un tempo, Zebre che difendono e riescono a chiudere alla pari i primi 40′. Poi gallesi che calano vistosamente, franchigia federale che sale lungo il campo, ma fatica a fare male. Equilibrio che resiste fino al piazzato beffa di Priestland a tempo finito.

Partono forte gli Scarlets che nei primi minuti schiacciano le Zebre nei loro 22 e al 3′ conquistano una punizione che Shingler non sbaglia. La risposta federale arriva dalla maul e dopo due minuti sono i bianconeri a conquistare un fallo che Iannone, però, manda fuori di poco. E’ un avvio molto falloso da entrambe le parti e all’8′ gli Scarlets approfittano di un’infrazione per portarsi nei 22 italiani, con una touche a favore. Rimessa rubata da Bortolami, ma gallesi che restano in attacco. Difendono strenuamente le Zebre, ma non riescono a uscire dalla zona rossa di pericolo, fino al 14′, quando per la prima volta la franchigia supera la metà campo e con un’azione velocissima Gonzalo Garzia arriva in meta, per il vantaggio – a sorpresa – le Zebre. Vola sulle ali dell’entusiasmo la franchigia italiana, che continua ad attaccare dopo la meta, conquista un altro fallo e Iannone, da posizione facile, non sbaglia.

Al 22′ le Zebre perdono van Schalkwyk per infortunio, ma dopo un primo quarto d’ora di grande sofferenza ora gli italiani controllano e contrattaccano, rispondendo colpo su colpo a degli Scarlets che hanno perso alcune delle loro sicurezze. Ma al 28′ si apre la difesa italiana e si infila Gareth Davies che va facilmente in meta tra i pali per il pareggio. Al 33′ le Zebre perdono una mischia e dall’azione seguente nasce il fallo che manda Shingler sulla piazzola, ma l’apertura gallese prende il palo. Se gli Scarlets dominano come possesso e territorio, quando contrattaccano le Zebre si rendono sempre pericolosissime, con la difesa gallese che fatica a contenere le folate dei trequarti bianconeri.

Una botta presa a fine primo tempo obbliga Mauro Bergamasco a non rientrare nel secondo tempo. Ripresa che inizia con le due squadre che cercano di non perdere la battaglia tattica, con una prima fase abbastanza noiosa, dove le azioni degne di nota latitano. Sono più intraprendenti, però, le Zebre, che sfruttano anche una touche tentennante dei gallesi, che cambiano totalmente la mediana, inserendo il fuoriclasse Priestland. Mentre ci si avvia allo scoccar dell’ora di gioco sono le Zebre a provare a trovare i punti del vantaggio.

Si entra così nell’ultimo quarto con la situazione ancora ferma sul 10 pari. Scarlets che sembrano aver perso il pallino del match, mentre le Zebre insistono, ma manca il guizzo per andare in meta. Al 65′, finalmente, un fallo gallese manda Iannone sulla piazzola e l’apertura non sbaglia per il vantaggio delle Zebre. Al 73′ Priestland ha sui piedi la palla del pareggio e non sbaglia. Passano quattro minuti ed è Orquera, entrato per Iannone, ad avere l’ovale per il vantaggio e l’apertura prende palo e punti con un calcio sbagliato. Un paio di minuti alla fine e Zebre che devono resistere per portare a casa la vittoria. Proprio allo scadere, però, un fallo bianconero dà a Priestland la palla del pareggio e il gallese spegne, così, l’entusiasmo del XXV Aprile.

ZEBRE – SCARLETS 16-16
Venerdì 25 ottobre, ore 19.30 – Stadio XXV Aprile, Parma
Zebre: 15 Ruggero Trevisan, 14 Leonardo Sarto, 13 Kameli Ratuvou (69′ David Odiete), 12 Gonzalo Garcia, 11 Dion Berryman, 10 Tommaso Iannone (69′ Luciano Orquera), 9 Brendon Leonard, 8 Samuela Vunisa, 7 Andries van Schalkwyk (22′ Filippo Cristiano), 6 Mauro Bergamasco (41′ Emiliano Caffini), 5 Marco Bortolami, 4 Michael Van Vuren, 3 Dario Chistolini (67′ Luciano Leibson), 2 David Giazzon, 1 Salvatore Perugini (51′ Matias Aguero)
Scarlets: 15 Liam Williams, 14 Nick Reynolds, 13 Jon Davies, 12 Scott Williams (51′ Gareth Maule, 59′ Scott Williams), 11 Kristian Phillips, 10 Steve Shingler (48′ Rhys Priestland), 9 Gareth Davies (48′ Rhodri Williams), 8 Josh Turnbull (48′ Sione Timani), 7 John Barclay, 6 Aaron Shingler, 5 Jo Snyman (69′ Jake Ball), 4 George Earle, 3 Jacobie Adriaanse (63′ Horatiu Pungea), 2 Emyr Phillips (63′ Kirby Myhill), 1 Phil John (63′ Rob Evans)
Arbitro: John Lacey
Marcatori: 4′ cp. Shingler, 15′ m. Garcia tr. Iannone, 20′ cp. Iannone, 28′ m. G.Davies tr. Shingler, 66′ cp. Iannone, 73′ cp. Priestland, 78′ cp. Orquera, 80′ cp. Priestland

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo