Eccellenza: ultime dalle sedi

Si disputano oggi tre match della quarta giornata del massimo campionato italiano di rugby.

Quarto turno, dopo la doppia sosta europea, per il Campionato Italiano d’Eccellenza che comincia a delineare equilibri ed ambizioni delle undici squadre in corsa per l’ottantaquattresimo tricolore.

Tre gli incontri in programma alle ore 16 di oggi, a partire dal derby capitolino che alla Caserma Gelsomini mette di fronte i poliziotti delle Fiamme Oro e la Lazio, con il XV di casa che, dopo aver messo a segno due successi di fila nel Trofeo Eccellenza – uno dei quali proprio contro i biancocelesti – deve ripetersi per scrollarsi di dosso uno “zero” che, al momento, vede gli uomini di Presutti ultimi in classifica in campionato. 

Situazione analoga al “Pacifici” di San Donà, dove i padroni di casa dell’M-Three, dopo aver tenuto in scacco il Viadana per un’ora nell’ultimo turno prima della sosta ma ad oggi con un solo successo all’attivo in campionato ricevono i diavoli rossoneri del Rugby Reggio che, al momento, dividono il fondo della classifica con le Fiamme Oro: i veneti possono ambire a risalire la graduatoria per proporsi come outsider in chiave play-off, gli emiliani non possono permettersi di perdere ulteriore terreno nei confronti della zona salvezza.

In chiave playoff, classifica alla mano, è però la sfida della “Guizza” ad avere la rilevanza maggiore, con il Petrarca Padova – attualmente terzo insieme ai cugini di Rovigo – che ospita il Viadana, secondo in classifica: chi vince, approfittando del turno di sosta dei Campioni d’Italia del Marchiol Mogliano, attualmente al comando della classifica, può portarsi in vetta.

Domani alle 15, in diretta su Rai Sport 1, da non perdere il posticipo tra il Cammi Calvisano e la Vea-FemiCZ Rovigo, con i lombardi che vogliono tornare nelle prime quattro posizioni dopo la sconfitta di Mogliano e i Bersaglieri che puntano alla prima posizione ed a mantenere l’imbattibilità stagionale. 

Sempre domani alle 15.30, infine, l’Unione Capitolina e gli Estra I Cavalieri Prato testano le rispettive ambizioni sul prato del Campo dell’Unione: i rossoblù romani di Cococcetta, con una nuova vittoria, possono creare un gap importante con la zona retrocessione mentre i tuttineri di Pratichetti, dopo aver sfiorato l’impresa con lo Stade Francais, possono confermarsi tra le pretendenti ad uno dei primi quattro posti che valgono l’accesso alle semifinali.

ULTIME DALLE SEDI

M-Three San Donà v Rugby Reggio
M-Three San Donà: Secco; Bona, Flynn, Seno, Damo; aumata, Mucelli; Vian Gianm., Birchall, Di Maggio (cap); Erasmus, Sala; Pesce, Kudin, Zanusso L.
a disposizione: Vian Gianl., Zanusso M., Zamparo, Rorato, Florian, Cincotto, Pilla, Filippetto
Rugby Reggio: Farolini, Giannotti, Russotto, Castagnoli, Canali, Taddei, Bricoli, Scalvi Filippo, Mannato (CAP), Bergonzini, Mandelli, Dell’Acqua, Rizzelli, Scalvi Giovanni, Fontana.
a disposizione: Lanzano, Manghi, Lanfredi, Delendati, Torlai Andrea, Rimpelli, Daupi, Torri

Petrarca Padova v Rugby Viadana
Petrarca Padova: Cerioni; Casalini, Favaro, Bertetti, Rossi; Menniti-Ippolito, Francescato; Sarto, Nostran, Conforti; Mainardi, Berton; Leso, Delfino, Furia
a disposizione: Jordaan, Bellini, Billot, Targa, Caporello, Mercanti, Novak
Rugby Viadana: Robertson; Sintich, Pavan G., Pavan R., Fenner; Apperley Ke., Bronzini; Padrò, Moreschi, Du Plessis; Horn, Van Jaarsveld; Coletti, Denti Ant. (cap), Cenedese
a disposizione: Gatti, Marchini, Cagna, Minari, Pascu, Travagli, Sanchez, Gennari

Fiamme Oro Roma v Lazio Rugby
Fiamme Oro Roma: Barion, Sepe, Di Massimo, Forcucci, Valcastelli, Boarato, Benetti, Amenta, Balsemin, Zitelli, Sutto, Mammana, Di Stefano, Vicerè, Cocivera
a disposizione: Pettinari, Naka, Moscarda, Marazzi, Perrone, Sapuppo, Marinaro, Calandro
Lazio Rugby: Sepe F.; Di Giulio D. / Giancarlini, Lo Sasso, Nathan, Bruno; Bruni, Gentile; Ventricelli, Filippucci C., Riccioli; Nitoglia M., Civetta; Pepoli, Fabiani, Grassotti.
a disposizione: Datola, Cannone, Vannozzi, Romagnoli / Pietrosanti, Dionisi, Condemi, Giancarlini / Di Giulio D., Giangrande.

credit image by Elena Barbini

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo