Rugby & Merchandising: Il “Gallo Nero” è solo del Chianti, sconfitti i francesi

Una disputa durata alcuni anni tra il Consorzio che produce il famoso vino toscano e la Federazione transalpina si è conclusa con la vittoria degli italiani.

Una diattriba che si trascinava ormai da qualche anno. Da un lato i produttori di vino toscani, per la precisione il Consorzio del Chianti Classico, dall’altro i rugbisti francesi, per la precisione la FFR. Oggetto del contendere? Il “gallo nero”, simbolo da sempre dei vini toscani e che i francesi volevano utilizzare per fare del merchandising alcolico.

Come scrive, infatti, l’Ansa “L’Uami, l’Ufficio marchi comunitario, ha dato ragione al Consorzio del Chianti Classico in una controversia con la Federazione francese di rugby per il ‘gallo’, simbolo del rosso toscano, ma anche della Francia, e che campeggia sulle maglie della Nazionale. Lo rende noto Winenews spiegando che punto del contendere ”era la registrazione del marchio sulle bevande alcoliche griffate che il rugby francese ha tentato di fare, e contro la quale si è opposta il Consorzio chiantigiano””.

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo