Affari italiani: #SaveLAquilaRugby, appello dei giocatori prima della finale promozione

Tra due settimane si giocheranno la promozione in Eccellenza, ma i giocatori de L’Aquila sanno che il futuro del club è nero.

Un appello fotografico sui social network per smuovere le acque dopo mesi di promesse mai mantenute. I ragazzi de L’Aquila rugby si stanno preparando alla finale promozione della Serie A che potrebbe valere un posto in Eccellenza, ma a tenere banco sono i problemi economici.

Eccellenza da conquistare sul campo, ma che potrebbe non arrivare fuori dal campo. La situazione de L’Aquila, che non è l’unica in Italia (nel silenzio e disinteresse federale), è grave, con stipendi non ancora pagati e un futuro che è sempre più incerto. E, per questo, ecco che alcuni giocatori – tra cui capitan Zaffiri – hanno pubblicato alcune foto con l’hashtag #savelaquilarugby.

Un appello che non può lasciare indifferenti, ma se da un lato sicuramente c’è la vicinanza con i giocatori che si sono impegnati al 100% nonostante i problemi e con la città – che merita di più -, dall’altro lato va sottolineato, ancora una volta, come il movimento rugbistico italiano abbia un problema di fondo. Cioè che ai club venga permesso di costruire squadre competitive, che lottano per traguardi ambiziosi, ma farlo senza la copertura economica necessaria. In Fir è il momento di fermarsi e ragionare, perché questa situazione (che si ripete da anni) è vergognosa e non può continuare.

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+ e Pinterest