Eccellenza: Rovigo fa sua la prima battaglia, ma che fatica

Si è appena conclusa la semifinale d’andata del massimo campionato italiano tra il Mogliano e il Rovigo.

Inizia bene il Mogliano che fa la partita nei primi minuti, ma Onori sbaglia un calcio dopo pochi minuti, mentre Rovigo fatica ad avere possesso. Altro errore al 12′ su un piazzato non difficile per Onori, così Rovigo si salva ancora. Il forte vento a favore, invece, dà a Basson l’occasione di cercare i pali da circa 60 metri e, così, al quarto d’ora sono gli ospiti a passare in vantaggio. Risposta immediata di Mogliano che al 19′, con buco trovato dall’attacco biancoblu, palla a Galon e meta.
Al 21′ fallo dei padroni di casa che rimanda Basson sulla piazzola, questa volta molto più da vicino, e Rovigo che torna avanti. Soffre ora il Mogliano, con Rovigo che cerca di allungare puntando al bersaglio grosso. Che non trova, ma al 28′ allunga ancora dalla piazzola con Basson. Al 34′ fallo di Frati che viene ammonito, lascia Rovigo in 14, ma Padovani sbaglia il piazzato. Altro minuto e altro giallo per Rovigo, questa volta Edoardo Ruffolo che viene ammonito per placcaggio alto. Padovani questa volta non sbaglia, ma prima dell’intervallo è Rovigo a poter andare sulla piazzola e, così, il primo tempo si chiude 8-12 per Rovigo.

La ripresa inizia con Mogliano che prova a marcare punti, ma ancora una volta la prima chance è per Basson, questa volta controvento, e il sudafricano sbaglia. Al 10′ è Padovani a poter muovere il tabellino e non sbaglia l’apertura di Mogliano. Sempre la piazzola a fare la differenza, con Basson che al 15′ della ripresa piazza tre punti per il 15-11 degli ospiti. Soffre il Mogliano e al 18′ arriva il giallo per Ferrari, con Basson che non piazza ma va in touche per chiudere il discorso.
Al 22′ nuovo fallo dei padroni di casa, ma Basson prende il palo e Mogliano si salva. Due minuti dopo e altro errore del sudafricano dalla piazzola. Partita che si chiude poco dopo, con Rodriguez che intercetta in difesa il passaggio di Padovani, fa un coast to coast e regala ai rossoblu la vittoria e, probabilmente, la finale. Prova a tornare sotto Mogliano alla mezz’ora, con Cornwell che non sbaglia e i padroni di casa tornano a -8. Un contrattacco di Marco Barbini obbliga il Rovigo al fallo, Ngawini prende il giallo e Mogliano che torna a sperare a una manciata di minuti dalla fine. E, così, a 90 secondi dalla fine arriva la meta di Onori per il 19-22 finale.

Marchiol Mogliano v Vea-FemiCZ Rovigo 19-22
Domenica 18 maggio, ore 16.00 – Stadio “Quaggia”, Mogliano
Mogliano: Galon; Onori, Ceccato E., Bacchin, Benvenuti G.; Padovani, Endrizzi; Halvorsen, Swanepoel, Barbini Mar.; Lazzaroni, Bocchi; Ravalle, Costa-Repetto, Ceccato An.
In panchina: Gianesini, Ferrari, Appiah, Maso, Candiago Edoardo, Lucchese, Cornwell, Boni
Rovigo: Basson, Bortolussi, Bergamasco/Van Niekerk, McCann, Ngawini, Rodriguez, Frati, De Marchi, Lubian E., Ruffolo, Boggiani, Montauriol, Roan, Mahoney, Quaglio
In panchina: Manghi, Borsi, Pozzi, Maran, Folla, Fratini, Van Niekerk/Menon, Ragusi
Arbitro: Liperini
Marcatori: 15′ cp. Basson, 19′ m. Galon, 22′ cp. Basson, 28′ cp. Basson, 36′ cp. Padovani, 40′ cp. Basson, 50′ cp. Padovani, 55′ cp. Basson, 68′ m. Rodriguez tr. Basson, 71′ cp. Cornwell
Cartellini gialli: 34′ Frati, 36′ Ruffolo, 58′ Ferrari, 77′ Ngawini

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+ e Pinterest

© Foto Elena Barbini – Tutti i diritti riservati

I Video di Blogo