Curiosità ovali: a Torino nasce la prima squadra a “proprietà diffusa”

Il Cus Torino Ad Maiora 1951 mette in vendita alcune quote della società per i tifosi.

Qualcuno già la paragona al Barcellona, ma il confronto è solo illusiorio. A Torino, infatti, è nata la prima “public company” ovale (come i lanci d’agenzia e gli organi di stampa amano chiamarla, ndr.), cioè tradotto nella nostra lingua (visto che esiste un termine italiano, perché non usarlo? ndr.) una società a proprietà diffusa.

Come scrive l’Ansa, infatti, “l’ha creata il Cus Torino Ad Maiora 1951, società di serie A. Il progetto mira a distribuire la proprietà del club presso il pubblico degli appassionati. La società (che mantiene la forma di srl dilettantistica senza fine di lucro) metterà sul mercato 151 quote da 900 euro, gli acquirenti diventeranno ‘Supporter’ del club”.

“Il progetto”, ha spiegato Andrea Ippolito, direttore generale del CUS, “si
chiama CUS Torino AD MAIORA RUGBY 1951 e affonda le radici nella storia
rugbistica universitaria torinese nata nel 1951, ispirata ad un modello di
finanziamento che per la prima volta in Italia è rivolto alle aziende, e questa
non è una novità, ed alla diffusione della proprietà azionaria presso il
pubblico degli appassionati. Si tratta di una società sportiva a responsabilità
limitata, senza finalità di lucro, che ha obiettivi chiari e programmati già
per i prossimi 6 anni di vita.”

E’ poi intervenuto l’economista Mario Montalcini, Project Manager e Presidente
di Reseau Entreprendre, che ha sottolineato “l’idea è di costituire una società
sportiva dilettantistica a responsabilità limitata, basata sull’azionariato
diffuso. Ogni quotista manterrà un ruolo attivo nella vita sociale, sia in sede
di Assemblea, sia sul portale www.admaiorarugby.it sul
quale avrà visibilità, in assoluta trasparenza, sia degli aspetti economico
finanziari, sia degli indirizzi strategici pianificati. La costituenda società
sosterrà la sezione rugby del CUS Torino per la stagione in corso e, a partire
dal prossimo anno, tutto il settore rugby del CUS Torino confluirà in Ad
Maiora”.

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia