Heineken Cup: Treviso quanti errori! Montpellier ringrazia

Si è concluso a Monigo il debutto europeo della Benetton, che cede ai francesi.

Tanti, troppi errori della Benetton Treviso nell’esordio in Heineken Cup e che a Monigo non sfrutta quello che Montpellier concede ed esce sconfitta. Non è brutta la squadra veneta, ma non sa concretizzare e con il passare dei minuti paga la stanchezza e subisce una lezione dura.

Inizia subito forte il Montpellier e dopo neanche due minuti conquista la prima punizione piazzabile che Paillaugue mette tra i pali. Una ruck confusa, subito dopo, dà a Tobie Botes la chance di impattare il risultato, ma il mediano sbaglia. Treviso, però, fatica anche palla in mano e non riescono a guadagnare molti metri. All’8′ sembra ormai meta per il Montpellier, che conquista una touche, Galletier si invola, ma proprio all’ultimo il placcaggio di Campagnaro fa perdere l’ovale al francese e Treviso si salva. Continua la pressione francese e i veneti faticano a uscire dai loro 22 metri, lasciando il pallino del gioco a Montpellier. Ospiti molto fallosi che, così, regalano metri e possesso alla Benetton che così evita il tracollo nei primi 10 minuti del match. Prova a reagire il XV veneto, ma un lungo e bell’attacco non si concretizza, anche grazie all’ottima difesa avanzante dei francesi. Allo scadere del primo quarto fallo della Benetton e francesi che allungano.

Al 24′ un placcaggio alto di Gorgodze a Morisi costa il cartellino giallo al georgiano di Francia e Botes torna sulla piazzola da posizione centrale e, questa volta, non sbaglia. Treviso che ora può sfruttare l’uomo in più in mischia, ma ancora una volta il bel gioco creato non si traduce in punti sul tabellino. Così al primo errore si rende subito pericoloso il Montpellier. Continuano i francesi a commettere troppi falli, ma Treviso fatica a sfruttarne gli errori, con troppi palloni buttati via. Così ancora una volta quando Montpellier prende palla fa male, si porta subito nei 22 avversari e conquista al 36′ un piazzato che permette e Paillaugue di allungare di nuovo sul 3-9. Chiudono in attacco i francesi, ma Treviso con una difesa durissima evita il tracollo ed erge una diga invalicabile a un passo dalla meta. Si chiude così un primo tempo altalenante per la Benetton, che inizia male, poi fa vedere tante belle cose, ma non concretizza, con Montpellier che fa paura con le folate nelle praterie di Monigo.

Primo attacco della ripresa firmato Benetton, ma ancora un avanti impedisce ai padroni di casa di rendersi veramente pericolosi. Al 45′ il giallo arriva per Ceccato, colpevole di aver messo le mani in ruck e Treviso che per 10 minuti resterà in inferiorità, con un Montpellier che aggredisce in attacco e si porta a +9 dalla piazzola. Al 48′ i padroni di casa conquistano una punizione su mischia, Botes va sulla piazzola, ma centra il palo e altri tre punti persi dai veneti. Belle fiammate di Luca Morisi riportano in attacco i veneti che, però, ancora una volta sbagliano l’ultimo passaggio e restano lontani dalla meta. Al 58′ nuovo fallo della Benetton e secondo giallo, questa volta per Robert Barbieri e per i veneti diventa durissimo rimontare con un solo quarto ancora da giocare e Montpellier che si porta a +12 dal Treviso.

Si entra, così, nell’ultimo quarto con la Benetton che in inferiorità paga anche la crescente stanchezza, mentre il Montpellier sale in cattedra, domina in mischia e schiaccia i veneti nella loro metà campo e al 66′ Treviso si fa sorprendere sulla ripresa del gioco e Pelissie va in meta, chiudendo di fatto la partita. Ormai Treviso è sulle ginocchia e ora Montpellier può dilagare e al 62′ arriva la meta di Thomas Combezou. Subito dopo arriva una fiammata d’orgoglio della Benetton ed è Loamanu a schiacciare per la prima meta dei padroni di casa. Gli ultimi minuti regalano il quarto giallo del match per Bustos.

BENETTON TREVISO – MONTPELLIER 10-27
Sabato 12 ottobre, ore 14.35 – Stadio di Monigo, Treviso
Treviso: 15 Brendan Williams, 14 Ludovico Nitoglia, 13 Luca Morisi, 12 Alberto Sgarbi (60′ Fabio Semenzato), 11 Michele Campagnaro (46′ Giovanni Maistri, 56′ Michele Campagnaro, 65′ James Ambrosini), 10 Luke McLean, 9 Tobias Botes, 8 Robert Barbieri, 7 Alessandro Zanni, 6 Simone Favaro (30′ Dean Budd, 37′ Simone Favaro, 41′ Dean Budd), 5 Marco Fuser (45′ Christian Loamanu), 4 Antonio Pavanello (63′ Valerio Bernabo), 3 Lorenzo Cittadini (56′ Pedro di Santo), 2 Enrico Ceccato (62′ Giovanni Maistri), 1 Michele Rizzo (56′ Ignacio Fernandez Rouyet).
Montpellier: 15 Anthony Floch, 14 Anthony Tuitavke (61′ Yohann Artru), 13 Thomas Combezou, 12 Wynand Olivier, 11 Yoan Audrin, 10 Francois Trinh-Duc, 9 Benoit Paillaugue (55′ Jonathan Pelissie), 8 Kelian Galletier, 7 Mamuka Gorgodze, 6 Alexandre Bias (57′ Fulgence Ouedraogo), 5 Robins Tchale Watchou, 4 Jim Hamilton (57′ Thibaut Privat), 3 Nicolas Mas (52′ Maximiliano Bustos), 2 Charles Geli (31′ Mickael Ivaldi), 1 Na’ama Leleimalefaga (31′ Yvan Watremez).
Arbitro: Dudley Phillips
Marcatori: 2′ cp. Paillaugue, 21′ cp. Paillaugue, 25′ cp. Botes, 36′ cp. Paillaugue, 46′ cp. Paillaugue, 59′ Pelissie, 66′ m. Pelissie tr. Pelissie, 73′ m. Combezou, 75′ m. Loamanu tr. Botes
Cartellini gialli: 24′ Gorgodze, 46′ Ceccato, 59′ Barbieri, 77′ Bustos

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo