Heineken Cup: Zebre, a Tolosa durano solo 10 minuti

Prima netta sconfitta per la franchigia federale nella coppa europea di rugby.

10 minuti per illudere, per sembrare di poter giocare alla pari, poi il buio. Le Zebre crollano all’esordio europeo contro il big team francese, subiscono quattro mete in poco più di venti minuti, danno il bonus in mezz’ora di gioco e poi subiscono la netta superiorità del Tolosa. 

Partono in attacco le Zebre, in gialloblu per l’occasione, aggrediscono il Tolosa e conquistano subito una punizione che la franchigia federale decide di non piazzare, ma va in touche sui 5 metri francesi. Il monologo italiano si chiude dopo circa 6 minuti, quando un calcetto laterale di Iannone va troppo largo. Ma insistono subito le Zebre, Tolosa non fa nulla in attacco e commette falli in difesa e al 9′ Iannone va in piazzola ma sbaglia. Servono 10 minuti, così, al Tolosa per costruire la prima azione offensiva e subito arriva la meta con Huget che supera una difesa troppo molle delle Zebre. Si infilano troppo facilmente i francesi nelle maglie gialloblu e soffre ora la franchigia federale dopo la bella fiammata iniziale. Huget crea caos in difesa, il resto di Tolosa sfonda e ottiene una touche in attacco sui 5 metri italiani. Soffrono le Zebre e al 18′ è il TMO a deover decidere se Lamboley ha superato la linea di meta. E assegna la meta per il 12-0.

E al 21′ è la terza meta, ancora con Huget, ancora dopo un’azione in velocità del Tolosa cui le Zebre non sanno opporre la minima difesa. Ormai è un monologo rossonero a Tolosa, con le Zebre che sembrano aver esaurito nei primi 10 minuti tutte le opzioni e, ora, cercano di limitare i danni, con anche l’infortunio a Garcia a rendere più amara la serata. Non riesce la franchigia federale a uscire dalla propria metà campo e Tolosa insiste ad andare in touche, cercando la meta del bonus già nel primo tempo. Placcaggi arretranti e touche sbagliate impediscono alle Zebre di fare male e al 33′ arriva il bonus per Tolosa, con la meta di Medard dopo l’ennesima azione da lontano dei francesi che non trova alcuna opposizione gialloblu. Un bonus che certamente da un punto di vista “politico” peserà moltissimo nella guerra tra anglofrancesi e celtici per mantenere uno status quo assurdo. Ci si trascina così al riposo con Tolosa avanti 24-0 e Zebre che dopo la fiammata iniziale sono scomparse dal campo.

Prova a reagire a inizio ripresa la franchigia federale, ma al 44′ arriva la quinta – dubbia – meta francese, con un presunto fallo su Iannone, ma dove alla fine Medard schiaccia in meta. Due minuti e arriva la bella meta delle Zebre con Dion Berryman che si tuffa sulla bandierina per i primi 5 punti italiani. Ma è una fiammata, perché subito Tolosa si ributta avanti, fa male con il pack e rischia di andare in meta al 48′, con Steenkamp tenuto alto in extremis. Si va avanti con Tolosa in attacco e Zebre a limitarsi a una difesa strenua mentre si avvicina l’ora di gioco. E al 57′ è Nyanga a bucare le maglie federali per il 38-5.

Si continua a giocare con i francesi che attaccano e le Zebre che difendono, salvo rari scampoli nella metà campo del Tolosa. Si arriva così al fischio finale senza che il match abbia più molto da dire, con Tolosa che porta a casa cinque punti e le Zebre una nuova sconfitta.

TOLOSA – ZEBRE 38-5
Venerdì 11 ottobre, ore 21.00 – Stade Ernest Wallon, Tolosa
Tolosa: 15 Clement Poitrenaud, 14 Yoann Huget (46′ Hosea Gear), 13 Florian Fritz, 12 Yann David, 11 Maxime Medard, 10 Jean-Pascal Barraque, 9 Sebastien Bezy, 8 Gillian Galan, 7 Yannick Nyanga, 6 Gregory Lamboley, 5 Joe Tekori (41′ Patricio Albacete), 4 Romain Millo-Chluski, 3 Yohan Montes (27′ Census Johnston), 2 Christopher Tolofua (30′ Chiliboy Ralepelle), 1 Gurthro Steenkamp (58′ Schalk Ferreira)
Zebre: 15 Ruggero Trevisan, 14 Giulio Toniolatti, 13 Kameli Ratuvou, 12 Gonzalo Garcia (20′ Roberto Quartaroli), 11 Dion Berryman, 10 Tommaso Iannone, 9 Brendon Leonard (55′ Alberto Chillon), 8 Samu Vunisa, 7 Dries van Schalkwyk (60′ Filippo Cristiano), 6 Mauro Bergamasco, 5 Marco Bortolami (53′ Emiliano Caffini), 4 Mike Van Vuren (67′ Luciano Orquera), 3 Carlo Fazzari, 2 Davide Giazzon (35′ Tommaso D’Apice), 1 Salvatore Perugini
Arbitro: Luke Pearce
Marcatori: 12′ m. Huget tr. Bezy, 18′ m. Lamboley, 21′ m. Huget, 33′ m. Medard tr. Bezy, 43′ m. Medard tr. Bezy, 45′ m. Berryman, 57′ m. Nyanga tr. Bezy

I Video di Blogo