Nuova Zelanda: Sonny Bill Williams tra Mondiali e Olimpiadi

Il talento neozelandese ha incontrato i dirigenti della Federazione per tornare l’anno prossimo nella rugby union.

Disputerà i mondiali di rugby league tra un paio di settimane, poi al 99% cambierà nuovamente codice, tornerà al rugby a XV e punterà tutto sulla Rugby World Cup 2015 e Rio 2016. Di chi parliamo? Ovviamente del solito Sonny Bill Williams.

Mentre non si placano le polemiche in Nuova Zelanda per l’inclusione all’ultimo minuto del giocatore nella nazionale kiwi per la Rugby League World Cup 2013, si fanno sempre più pressanti le offerte della NZRU per riportare Sonny Bill ai Chiefs dalla prossima stagione.

Il giocatore, il suo procuratore, i dirigenti allblack e il coach della franchigia del Super 15 si sono incontrati pochi giorni fa. Sul tavolo un contratto ricco e di tre anni per Williams, che così tornerebbe in tempo per due appuntamenti fondamentali per i colori tuttineri.

Tornare nel 2014 al rugby union, infatti, significa un anno di preparazione in vista dei Mondiali di “Inghilterra 2015”, dove Sonny Bill Williams si prenota già come uno dei protagonisti in campo e fuori dal campo per gli All Blacks. E, un anno dopo, ci sono le Olimpiadi di Rio 2016, dove per la prima volta ci sarà il rugby seven e dove i neozelandesi sono i favoriti d’obbligo. E portare un fuoriclasse, rugbistico e mediatico, come SBW sarebbe un colpaccio per Gordon Tietjens.

Photo credits by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia