Scossa di terremoto a Roma. 6 Aprile 2009

Alle 3 e 35 della notte una scossa di terremoto ha svegliato i romani, facendo tremare palazzi e abitazioni per decine di secondi. L’epicentro in Abruzzo, a 5 chilometri da L’Aquila, tra Collimento e Villagrande, la magnitudo viene valutata a 6,7 gradi della scala Richter. Altre fonti parlano di magnitudo 5,9. Gli effetti comunque si


Alle 3 e 35 della notte una scossa di terremoto ha svegliato i romani, facendo tremare palazzi e abitazioni per decine di secondi. L’epicentro in Abruzzo, a 5 chilometri da L’Aquila, tra Collimento e Villagrande, la magnitudo viene valutata a 6,7 gradi della scala Richter. Altre fonti parlano di magnitudo 5,9. Gli effetti comunque si sono avvertiti in tutta l’Italia centrale.

A Roma, città poco abituata alle scosse sismiche, la gente è scesa in strada. Si stanno verificando danni a cose e persone. Il capo del Dipartimento della Protezione civile Guido Bertolaso ha convocato il Comitato operativo.

Fonte: Il Messaggero