Pro 12: le Zebre sognano il colpaccio, ma vincono gli Scarlets

Si è concluso da poco il match di Llanelli tra i gallesi e la franchigia federale.

Un tempo per sognare, uno per tornare alla cruda realtà. Le Zebre giocano un bel primo tempo, fermano l’attacco degli Scarlets, con il solo Priestland a marcare punti al piede e con Vunisa e Toniolatti allungano decisi. Ma nella ripresa la musica cambia e per la franchigia federale non c’è nulla da fare, anche se i gallesi soffrono fino al fischio finale.

Bella gara al Parc Y Scarlets con molto merito delle Zebre a loro agio ormai sul territorio gallese. I bianconeri hanno ritmo, determinazione e si confrontano alla pari con gli Scarlets contro i quali impattarono a Parma in Ottobre. Fallo contro in touche al secondo minuto ed i gallesi sono già avanti con Priestland. Bene il pack italiano nei primi ingaggi, al sesto gli avanti bianconeri girano la mischia gallese ma subiscono il fallo nella loro introduzione: risalgono così i padroni di casa che ricevono la seconda penalità a favore per un placcatore che non rotola via. L’apertura della nazionale del dragone fa 6-0. Al 12° Garcia potrebbe ridurre il gap ma il suo piazzato incoccia il palo sinistro. Dopo un fuorigioco della difesa gallese seguente ad una rimessa in attacco arriva il secondo piazzato che stavolta il centro italo-argentino Garcia spedisce in mezzo ai pali concretizzando il gran lavoro della squadra. Al 19° Davies e compagni entrano per la prima volta nei 22 col possesso: fallo in ruck ma anche il cecchino Priestland sbaglia questa volta il piazzato. Poco dopo, in seguito ad un altro buon ingaggio e lancio di gioco, sembra fatta la meta italiana con Cristiano che però, sul placcaggio di un difensore degli Scarlets, perde l’ovale in avanti ad un metro dalla segnatura. Si ripropongono Geldenhuys e compagni al 25° ricevendo una mischia a favore per pallone ingiocabile in avanzamento sui 5 metri. Performanti gli avanti del XV del Nord-Ovest che portano in meta Vunisa per il primo vantaggio ospite. Difendono bene i bianconeri rubando prima l’ovale sul punto d’incontro gallese nei propri 22 mentre poi Ferrarini strappa un pallone in ruck e serve Vunisa che calcia in avanti: la lunga gittata è recuperata da Toniolatti che gela il Parc Y Scarlets bruciando il diretto avversario per la meta italiana nuovamente non trasformata da Garcia. Al 37° reagiscono gli uomini di Easterby che mettono pressione in mischia alle Zebre nei propri 10 metri: fallo fischiato dalllo scozzese McMenemy e facili tre punti per gli Scarlets che poi rimangono in 14 per il giallo a Timani: gomitata al volto di Toniolatti. Usano la maul le Zebre ma l’azione finisce con un calcetto controllato dai padroni di casa annullato in meta; si torna sul vantaggio. Le Zebre ripropongono la stessa soluzione offensiva che porta in meta Ferrarini dopo il drive ma la segnatura è annullata dal TMO. Mischia sotto pressione per i giocatori in rosso che per poco non concedono ancora la segnatura prima di rientrare negli spogliatoi.

Al rientro subito meta Scarlets nonostante l’inferiorità grazie ai due Williams: ottimo l’estremo –migliore in campo- che rompe in velocità un placcaggio riuscendo nell’abile offload per l’ala che in velocità varca la linea di metà campo e va a segnare in mezzo ai pali. Non ci stanno i bianconeri che entrano nei 22 col possesso grazie alle gambe di Venditti: entrano in gioco gli avanti coi raccogli e vai sui 10 metri che sfuma purtroppo sull’in avanti di Quartaroli. Capitolano invece ancora le Zebre al 52° dopo una lunga azione multifase gallese che porta in meta il tallonatore Owens che trova il varco in un mismatch contro un trequarti italiano. Sempre Owens protagonista a raccogliere un calcetto intercettato di Priestland a rompere la linea bianconera. Il gallese è recuperato però dal XV del Nord-Ovest che poi concede tre punti per un fuorigioco di Biagi. Zebre sempre propositive in attacco a ricevere applausi dal pubblico di Llanelli: altra meta negata agli uomini di Cavinato alla scoccare dell’ora di gioco ad opera di Venditti. Il passaggio di Odiete per Orquera è in avanti e viene sanzionato dal TMO. Ancora Zebre nei 22 alla mano con Cristiano che ricicla per l’accorrente De Marchi che serve Redolfini: il pilone mantovano perde però l’ovale in avanti. Ripartono da una touche nelle mani di Giazzon le Zebre: Leonard serve in velocità Garcia che irrompe e segna una splendida meta in prima fase sotto ai pali che riporta in partita i bianconeri nonostante i tre punti seguenti dei gallesi dalla piazzola per il 27-20. Al 73° Redolfini al termine di due azioni veloci di entrambe le squadre riesce a stoppare un calcio della retroguardia gallese sulla metà campo ma poi non riesce a recuperare l’ovale. Partita bella ed ancora viva al Parc Y Scarlets nei minuti finali dove gli Scarlets giocano però nella metà campo italiano ricevendo due falli a favore in mischia che mettono al sicuro la vittoria utile per la corsa ad un posto nella prossima European Champions Cup.

SCARLETS – ZEBRE 27-20
Sabato 12 aprile, ore 19.30 – Parc y Scarlets, Llanelli
Scarlets: 15 Liam Williams, 14 Kristian Phillips, 13 Jonathan Davies, 12 Olly Barkley, 11 Jordan Williams, 10 Rhys Priestland, 9 Rhodri Williams, 8 Sione Timani. 7 Josh Tunrbull, 6 Aaron Shingler, 5 George Earle, 4 Jake Ball, 3 Rhodri Jones, 2 Emyr Phillips, 1 Rob Evans
In panchina: 16 Ken Owens, 17 Phil John, 18 Samson Lee, 19 Johan Snyman, 20 Richard Kelly, 21 Aled Davies, 22 Steven Shingler, 23 Gareth Maule
Zebre: 15 David Odiete, 14 Giovanbattista Venditti, 13 Roberto Quartaroli, 12 Gonzalo Garcia, 11 Giulio Toniolatti, 10 Tommaso Iannone, 9 Brendon Leonard, 8 Samuela Vunisa, 7 Filippo Cristiano, 6 Filippo Ferrarini, 5 George Biagi, 4 Quintin Geldenhuys, 3 Dario Chistolini, 2 Andrea Manici, 1 Salvatore Perugini
In panchina: 16 Davide Giazzon, 17 Andrea de Marchi, 18 Luca Redofini, 19 Emiliano Caffini, 20 Andries van Schalkwyk, 21 Guglielmo Palazzini, 22 Luciano Orquera, 23 Ruggero Trevisan
Arbitro: Andrew McMenemy
Marcatori: 2′ cp. Priestland, 9′ cp. Priestland, 15′ cp. Garcia, 27′ m. Vunisa, 34′ m. Toniolatti, 37′ cp. Priestland, 43′ m. JR.Williams tr. Priestland, 53′ m. Owens, 58′ cp. Priestland, 65′ m. Garcia, 69′ cp. Priestland
Cartellini gialli: 38′ Timani

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google +

© Foto Zebre Rugby – Tutti i diritti riservati

I Video di Blogo

Ultime notizie su Guinness Pro14

Tutto su Guinness Pro14 →