Coppe europee: l’Italia fissa le date per dare l’ok

Settimana prossima Alfredo Gavazzi inconterà i club d’Eccellenza e le federazioni europee per discutere i dettagli della nuova Champions Cup e della seconda manifestazione continentale.

Si deciderà tutto settimana prossima. Le nuove coppe europee dovrebbero finire nero su bianco entro l’11 aprile, ma prima ci saranno due incontri importanti che coinvolgeranno Alfredo Gavazzi, presidente della Fir.

La prima tappa sarà martedì, come scrive la Gazzetta dello Sport, quando il presidente federale incontrerà i club d’Eccellenza per illustrare le novità in campo continentale. Addio Challenge Cup per le quattro squadre che vanno ai playoff e – se verrà confermato – la loro partecipazione a un torneo di qualificazione che darà due posti al secondo trofeo europeo.

Ma il momento più importante sarà dopo, tra mercoledì e venerdì, quando Gavazzi incontrerà le federazioni celtiche per dirimere la questione soldi. Come già scritto, l’Italia non ha voluto sottoscrivere il nuovo accordo per le Coppe europee a causa di un gap di 400mila euro tra i soldi che andranno alla Scozia e quelli che andranno alla Fir. Un trattamento economico differente che il presidente federale non accetta e che ha portato allo stallo.

Una situazione molto delicata, perché dalla Gran Bretagna sono arrivate già le minacce: se l’Italia non firmerà verrà esclusa totalmente dalle Coppe europee. Difficile, dunque, pensare a un braccio di ferro che si protrarrà oltre l’incontro fissato e, dunque, entro fine settimana prossima la nuova Champions Cup dovrebbe vedere la luce. Con, o senza, l’Italia?

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo.it