La Cgil in piazza a Circo Massimo

Un palco, dodici maxi schermi e ventidue torri di casse stereo. Il tutto collocato attorno all’area di Circo Massimo, dove la Cgil aspetta almeno centomila persone per chiedere al governo un pacchetto di interventi strutturali per fronteggiare la crisi economica e sostenere l’occupazione. Cinque i cortei, in partenza al mattino da altrettante piazze: Repubblica, piazza

di higgins


Un palco, dodici maxi schermi e ventidue torri di casse stereo. Il tutto collocato attorno all’area di Circo Massimo, dove la Cgil aspetta almeno centomila persone per chiedere al governo un pacchetto di interventi strutturali per fronteggiare la crisi economica e sostenere l’occupazione. Cinque i cortei, in partenza al mattino da altrettante piazze: Repubblica, piazza Ragusa, piazzale dei Partigiani, piazzale dei Navigatori e piazzale delle Crociate. Al momento sono previsti 40 treni speciali, 4800 pullman e due navi per portare i manifestanti nella Capitale. Dal palco sarà Massimo Wertmuller a condurre il dibattito e moderare gli interventi di politici, sindacalisti, e lavoratori. Molti anche i musicisti e gli attori: Paolo Hendel e Pierfrancesco Favino, Shel Shapiro e i Modena City Ramblers.

Inevitabile il disagio per la mobilità: 10 capolinea soppressi, 18 linee sospese, 47 limitate e 6 deviate. Saranno soppressi per la giornata i capolinea stazione Tiburtina, via della Lega Lombarda, piazzale dei Partigiani, piazzale Ostiense, piazzale del Verano, piazza dei Cinquecento, via Giolitti e via Eleniana, piazza di Porta San Giovanni e piazza San Giovanni in Laterano.

I Video di Blogo