Sinistra e libertà verso il Congresso con un occhio alle elezioni regionali del 2010

L’obiettivo di raggiungere il 4% e di superare la soglia di sbarramento eleggendo qualche deputato europeo è fallito.Ma non per questo Sinistra e Libertà intende rinunciare al progetto di creare un nuovo partito/movimento/soggetto politico in grado di ricomporre l’eterna diaspora della sinistra. Durante il seminario nazionale che si è svolto oggi a Roma, i padri


L’obiettivo di raggiungere il 4% e di superare la soglia di sbarramento eleggendo qualche deputato europeo è fallito.

Ma non per questo Sinistra e Libertà intende rinunciare al progetto di creare un nuovo partito/movimento/soggetto politico in grado di ricomporre l’eterna diaspora della sinistra. Durante il seminario nazionale che si è svolto oggi a Roma, i padri fondatori di S & L, Claudio Fava, Grazia Francescato, Riccardo Nencini, Umberto Guidoni e Nichi Vendola, hanno confermato l’intenzione di proseguire sulla strada della costruzione di un soggetto nuovo e moderno, che traccerà la sua strada con l’Assemblea nazionale del 12 settembre.

La sfida, nel medio periodo, riguarda la creazione di una struttura in grado di trasformare il cartello elettorale in vera forza politica e di consentire a Sinistra e Libertà di affrontare le lezioni regionali del 2010 (già, si vota di nuovo..).

Voi che dite, ce la faranno?

Ultime notizie su Elezioni regionali

Tutto su Elezioni regionali →