Rugby & Sponsor: gli Springboks salutano Canterbury e vestono Asics

Dal 2014 il Sud Africa abbandonerà lo storico marchio e si affideranno all’azienda giapponese.

Addio Canterbury, il Sud Africa dal 2014 parlerà giapponese. La Federazione sudafricana, infatti, ha annunciato ieri che dal gennaio dell’anno prossimo il nuovo fornitore ufficiale degli Springboks sarà Asics, che sostituirà l’azienda neozelandese.

Per Asics è un ingresso in grande stile nel mondo della palla ovale, con il Sud Africa prima big a vestire nipponico. Un accordo di sei anni, cioè fino al 2020, che ha un significato ben preciso. Nel 2019, infatti, la Rugby World Cup abbandonerà le sedi tradizionali e si disputerà proprio in Giappone.

E’ da leggere proprio nell’ottica di questo evento e della sempre più crescente passione per i nipponici nei confronti del rugby la scelta di Asics di buttarsi sulla palla ovale. Per la SARU, invece, un ricco contratto e un affare sotto tutti i punti di vista.

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo.it