Pakistan: vince 8.500 euro, ma muore per la gioia

Zarar si è accasciato a terra ed è deceduto per infarto fulminante appena avuta la notizia dal direttore della sua banca.

Aveva appena saputo di aver vinto 1,2 milioni di rupie, pari a circa 8.500 euro; quella gioia è stata troppo grande e inaspettata che un 60enne pachistano è stato colto da infarto fulminante. Ed è morto poco dopo. L’episodio si è verificato a Rawalpindi.

Zarar, questo il nome del protagonista della vicenda, era entrato in banca per ritirare una piccola somma dal suo conto. Il direttore gli ha riferito che era stato scelto per l’assegnazione di un premio annuale consistente in una quota di un fondo d’investimento. 

Una fonte dell’istituto bancario ha riferito che “non appena avuta la notizia, l’uomo ha cominciato a barcollare e poi si è accasciato a terra ucciso da un infarto fulminante”. Troppa la felicità accompagnata dall’idea di poter finalmente abbandonare la vita umile che aveva fatto fino a quel momento.

La somma di 8.500, che dalle nostre parti sarebbe una buona vincita, ma non capace di cambiarti la vita, in Pakistan è invece un’enorme somma. Che ti permette di vivere al di sopra dei tuoi connazionali. Purtroppo, però, Zarar si è potuto godere la ricchezza appena pochi istanti.

Foto | © Getty Images

I Video di Blogo.it