Pro 12: diritti tv, manca ancora la firma

Mentre Mediaset continua a pubblicizzare i diritti in esclusiva della RaboDirect Pro 12 il contratto è sempre a Dublino, senza alcuna firma sotto.

Ancora nulla di certo per il futuro della RaboDirect Pro 12 sulle televisioni italiane. Mentre mancano meno di due settimane al fischio d’inizio della nuova stagione celtica, infatti, non si sono ancora concluse le trattative tra il Board e le emittenti italiane per garantire la copertura del torneo nel nostro Paese.

Nonostante gli spot di Mediaset e l’annuncio fatto anche durante uno dei telegiornali di Italia 1, infatti, nessun contratto sarebbe stato firmato e, dunque, non ci sarebbe ancora nulla di certo. In ballo sono rimaste Italia 2, cioè appunto Mediaset, e Sky, che punta all’accoppiata Sei Nazioni e Celtic League. In pole position, secondo le voci raccolte sia a Cologno Monzese sia a Roma, sarebbe proprio Mediaset, anche se l’assenza di una firma dimostra che non tutte le questioni sono state risolte.

Insomma, se da più parti si ostenta ottimismo e si è certi che il rugby celtico non vivrà un anno di blackout (cioè morirebbe da un punto di vista mediatico e potrebbe dare il colpo di grazia alle trattative per il rinnovo della partecipazione italiana dopo l’anno prossimo, ndr.), dall’altra a 10 giorni dal fischio d’inizio non si hanno certezze vere. E l’ipotesi che almeno l’esordio della nuova stagione possa non venir trasmesso in tv appare ogni giorno più concreto.

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo