The Rugby Championship: morsi e ditate, l’Argentina rischia

Matera e Senatore sono accusati di atteggiamenti antisportivi durante la sfida con gli Springboks e rischiano una lunga squalifica.

Rischia di perdere due pedine importanti l’Argentina in vista del prosieguo della Rugby Championship. Durante il match con il Sud Africa, infatti, gli ospiti si sono lamentati per due volte per un presunto eye-gouging prima e un morso dopo. E ora i due “colpevoli” sono stati citati e rischiano entrambi una lunga squalifica.

Su banco degli accusati siederanno, così, Pablo Matera, accusato di aver infilato un dito nell’occhio di Francois Louw durante una confusa ruck. Nel match le proteste dei sudafricani avevano portato l’arbitro Walsh a chiedere l’intervento del TMO, ma le immagini mostrate in diretta non chiarivano realmente cosa fosse successo tra i due giocatori, con solo la reazione di Louw a essere evidente.

Leonardo Senatore, invece, all’ora di gioco avrebbe morso Eben Etzebeth, ma in questo caso un problema di comunicazione tra Walsh e il TMO ha reso impossibile prendere una decisione sul campo. Un comunicato della SANZAR lascia poche speranze al giocatore argentino, visto che il commissioner dopo aver visto le immagini avrebbe dichiarato che Senatore meritava il cartellino rosso. Se confermato durante l’istruttoria, allora per terza linea dei Pumas è facile immaginare una lunga squalifica.

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo.it