Rugby & Regole: McKenzie “La nuova mischia? Non ci capisco nulla”

Il tecnico dell’Australia “giustifica” la prova negativa della sua mischia con le nuove regole e ammette di non capirci più nulla.

Continua a far discutere la nuova mischia a otto giorni dalla sua introduzione a livello internazionale. E dopo la sconfitta subita a Wellington è ancora una volta Ewen McKenzie – a suo tempo pilone – a mettere la nuova regola sul banco degli imputati.

L’Australia ha nettamente sofferto in mischia chiusa, subendo diverse punizioni contro e perdendo spesso la palla anche su propria introduzione. Una situazione che il tecnico wallabie imputa proprio alle novità introdotte. “E’ una bestia differente” ha commentato McKenzie, ammettendo di avere difficoltà a capire cosa succede in campo e, di conseguenza, a correre ai ripari.

“A essere onesto, non riesco a capire cosa succede. Ero abituato a trovare soluzioni, ma ora non so cosa sia fallo e cosa no. Sinceramente non ne ho idea e dire che giocavo in prima linea. Mi sento perso” conclude McKenzie, che poi però ammette che la sconfitta non è figlia delle mischie perse, quanto dell’incapacità di concretizzare dei Wallabies e la troppa facilità – dall’altra parte – di bucare la difesa australiana degli All Blacks. “Hanno fatto sembrare tutto facile” ha ammesso il tecnico, riferendosi agli attacchi dei tuttineri.

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo

Video: punto stampa di Conte a Cerignola