Eccellenza: Fiamme Oro, tanti derby per prepararsi al campionato

La squadra della Polizia ha in programma diversi tornei estivi di preparazione al campionato italiano di rugby.

Manca poco meno di un mese all’inizio del Campionato di Eccellenza 2013/14 e le Fiamme tornano sul sintetico di Ponte Galeria per completare la preparazione e farsi trovare pronte ai nastri di partenza il 21 settembre per la sfida in trasferta contro il Rovigo.

Fondamentali, come lo scorso anno, sono state le due settimane passate in Val di Fassa, a Moena presso la Scuola di addestramento alpino della Polizia di Stato, durante le quali la squadra ha potuto svolgere la preparazione in quota, i test fisici e completare quel “team building” cui l’allenatore, Pasquale Presutti, tiene fortemente. “Abbiamo lavorato molto bene a Moena – ha detto il coach delle Fiamme – soprattutto per il clima che abbiamo trovato. La temperatura e le belle giornate sono state nostre alleate in quei quindici giorni. Il lavoro svolto è stato bene o male lo stesso dello scorso anno, ma con il vantaggio di avere un anno in più di conoscenza con i miei ragazzi e con lo staff con cui abbiamo trovato l’affiatamento ideale”. Anche quest’anno coach Presutti, infatti, sarà affiancato da Sven Valsecchi, per i trequarti, da Alessandro Castagna, che si occuperà principalmente della mischia, e dai due preparatori atletici Riccardo Di Maio e Mirko Sestili.

Dunque, dopo Moena e pochi giorni di vacanza nel periodo di Ferragosto, il team della Polizia di Stato ha ricompattato i ranghi ed ha ripreso la preparazione precampionato sul terreno del “Gelsomini”, lavorando principalmente nelle prime ore del mattino a causa del caldo che, in questa fase dell’estate, si abbatte sulla Capitale. Per cui, sveglia presto e allenamento in campo dalle 8 alle 10, per poi andare ancora un paio di ore in palestra. Questo il programma che stanno seguendo i giocatori, anche sotto lo sguardo attento dei fisioterapisti, Nicola Sepulcri, Carlo Visentin e la “new entry” Giulio Casaril (fisio anche della Nazionale Seven).

“L’amalgama tra nuovi arrivati e gli altri giocatori è stata trovata subito – ha continuato Presutti – e mi sembra che abbiamo formato un ottimo gruppo sia dal punto di vista umano che da quello tecnico. I ragazzi approdati quest’anno in maglia cremisi sono tutti giocatori che hanno esperienza ad alto livello e sono certo che innalzeranno l’asticella del tasso tecnico di tutta la squadra”.

Le prime risposte arriveranno dalle amichevoli previste prima del “pronti, via” del Campionato. Si inizierà domenica 25 agosto a l’Aquila con il quadrangolare dedicato a Lorenzo Sebastiani tra i neroverdi locali, il Gran Sasso, la Lazio e, ovviamente le Fiamme. Dopo cinque giorni, il 30, sul sintetico della caserma “S. Gelsomini”, i Cremisi se la vedranno con la Lazio e i Cavalieri Prato. Chiuderà il ciclo di test un altro triangolare, stavolta tra le tre squadre romane: Fiamme, Lazio e Unione Rugby Capitolina si sfideranno sul campo di via Flaminia per aggiudicarsi il trofeo dedicato a Brendan Lynch, il giocatore dell’Urc tragicamente scomparso l’anno scorso in un incidente stradale.

Credit image by Daniela Pasquetti

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo.it