Sud Africa: Joost van der Westhuizen “Sto morendo lentamente”

L’ex campione Springboks è malato di SLA e ormai gli resta poco da vivere.

Il campionissimo degli Springboks Joost van der Westhuizen sta lentamente perdendo la sua battaglia contro la SLA. In un’intervista esclusiva rilasciata un paio di giorni fa, l’ex rugbista sudafricano ha ammesso che ogni giorno potrebbe essere quello fatale per lui.

A van der Westhuizen la SLA è stata diagnosticata due anni fa, nel 2011, e allora i medici gli avevano dato dai 2 ai 5 anni di vita. Ma la “bastarda”, come la chiamava Stefano Borgonovo – calciatore morto poche settimane fa proprio di SLA -, sta seguendo il suo corso e per l’ex Springbok ormai la fine appare vicina.

“So che ogni giorno può essere l’ultimo – le parole di van der Westhuizen alla BBC –. Ci sono stati alti e bassi, ma ora non più. Credo fermamente che quel che mi è successo faccia parte di un disegno più ampio e sono positivo, felice”.

La SLA è una malattia relativamente rara, ma che colpisce con tragica mira moltissimi sportivi, anche se le cause di questa “fatalità” non sono ancora state chiarite. Quel che è certo è che ad ammalarsi di questa malattia mortale sono stati spesso sportivi di uno stesso club o di una stessa nazionale, evidenziando come il rapporto tra lo sport (e i suoi possibili derivati, ndr.) e la SLA esiste.

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+