Genova: picchiava 90enne, arrestata badante

Solo dopo un malore, il pensionato ha rivelato ai medici i maltrattamenti che subiva ormai da tempo.

Si era conosciuti tre anni fa in treno: una 35enne tedesca e un 90enne italiano. Lei aveva cominciato a frequentare casa sua sempre più assiduamente, fino a convincerlo ad assumerla come badante. Da quel momento, però, l’avvenente fata si è trasformata in crudele strega, almeno a leggere la denuncia del figlio dell’anziano. 

Il pensionato di Genova avrebbe infatti subito una serie di angherie fino alla mattina della vigilia di Ferragosto quando è stato trasportato in ospedale per un malore che lo aveva colpito in spiaggia. I medici, sul corpo, hanno riscontrato una serie di lividi.

Dietro alle insistenze dei sanitari, il 90enne ha rivelato di essere stato picchiata dalla badante, Saranda Morina, che era agli arresti domiciliari nella sua casa di Varazze, in provincia di Savona, ma era autorizzata per il suo lavoro ad allontanarsi dall’abitazione per prendersi cura dell’uomo.

Ora la donna è indagata per circonvenzione di incapace, maltrattamenti e lesioni. E ha perso il privilegio dei domiciliari. E’ stata infatti portata in carcere su disposizione del giudice di sorveglianza di Genova, che le ha revocato la misura più morbida.

I Video di Blogo