Cervino: precipita cordata, morti due alpinisti

Stavano scendendo in cordata nell’Alto Vallese svizzero, quando sono caduti per 300 metri.

Nuovo incidente mortale in montagna in questo agosto davvero tragico per l’alpinismo. Una cordata è infatti precipitata per 300 metri mentre scendeva dal Weisshorn, vetta di 4.505 metri delle Alpi svizzere, a nord del Cervino. Due le vittime, un francese di 23 anni e uno svizzero di 37. L’incidente è avvenuto ieri poco dopo mezzogiorno, ma la notizia è stata data oggi dalla polizia cantonale, che ha annunciato anche l’apertura di un’inchiesta.

I due alpinisti erano partiti dal rifugio di Cabane de Tracuit, a 3.256 metri, raggiungendo la vetta lungo la parete est della montagna. La caduta mentre si trovavano tra il Grand-Gendarme e il Weisshornjoch, a quota 4.200 metri.

I soccorsi dell’elicottero di Air Zermatt, con a bordo medici e guide alpine, sono stati purtroppo inutili perché i due uomini era già morti. Come detto, la magistratura svizzera vuole vederci chiaro e quindi sarà un’inchiesta a stabilire le cause della caduta.

Soltanto ieri, erano deceduti quattro altoatesini dopo che un Piper era precipitato sulla Marmolada. A Ferragosto, era toccato a due piemontesi trovare la morte sul Monte Rosa. E quattro giorni prima, sempre sul Rosa versante svizzero, erano morti altri due alpinisti.

Foto | © Getty Images

I Video di Blogo.it