Sequestrate dai Nas 540 tonnellate di cibi scaduti o avariati in tutta Italia

Sequestri in 27 ristoranti, 5 bar/gelaterie e 7 panetterie. 344 tonnellate di pesce e molluschi, 196 di cibi di vario tipo.

Si chiama operazione “Ferie in sicurezza” e ha portato i carabinieri dei Nas a sequestrare ben 540 tonnellate di cibi trovati in pessime condizioni igienico-sanitarie in diversi ristoranti, bar, stabilimenti balneari, panetterie e gelaterie presenti in diverse zone d’Italia.

344 delle tonnellate di cibo sequestrate sono di pesce e molluschi, mentre le altre 196 di altri tipi di alimenti come verdura, bibite, dolci, miele, carne, formaggi, prodotti da forno, frutta e bevande di vario tipo. Erano stoccati in ambienti non adeguati alla conservazione del cibo e in molti casi erano scaduti già da anni. 

Per 27 ristoranti, 5 bar/gelaterie e 7 panetterie i carabinieri hanno accertato delle irregolarità igienico-sanitarie e documentali così gravi che è stato necessario sequestrare i locali e tutto ciò che c’era dentro o addirittura chiuderli.

In tutta Italia sono state condotte più di 3.400 ispezioni tra bar, gelaterie, ristoranti, panetterie e stabilimenti balneari che si preparavano ad accogliere i turisti e nel 30% delle strutture sottoposte ai controlli da parte di 500 carabinieri dei Nas sono state rilevate delle irregolarità. Sono 1.700 le violazioni alle normative nazionali e comunitarie accertate dall’operazione “Ferie in sicurezza” che ha portato anche alla segnalazione di 1.100 persone alle autorità giudiziarie, amministrative e sanitarie. In totale sono state elevate sanzioni amministrative per un milione e 300mila euro.

Grazie a questa operazione dei Nas a molte persone sono state evitate brutte avventure con il cibo durante le vacanze in Italia.

Foto | © Getty Images