Omicidio a Oliena: ucciso l’allevatore Luigi Congiu in un agguato

Omicidio nella notte a Oliena, nel Nuorese. Luigi Congiu, allevatore 56enne, è stato ucciso a fucilate in un agguato. Il cadavere dell’uomo è stato trovato all’interno della sua auto da un nipote.Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Congiu era uscito dalla sua abitazione poco prima di mezzanotte per andare nel suo ovile a Norgheri. Verso

di remar


Omicidio nella notte a Oliena, nel Nuorese. Luigi Congiu, allevatore 56enne, è stato ucciso a fucilate in un agguato. Il cadavere dell’uomo è stato trovato all’interno della sua auto da un nipote.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Congiu era uscito dalla sua abitazione poco prima di mezzanotte per andare nel suo ovile a Norgheri.

Verso le 3 la moglie, allarmata per non averlo visto rientrare, ha avvisato un nipote che recatosi all’ovile ha fatto la scoperta. Ad agire sarebbero stati più sicari appostatisi nella zona.

L’allevatore sarebbe stato raggiunto da almeno cinque proiettili. Sul posto sono poi giunti i carabinieri ed il magistrato della Procura della Repubblica di turno.

Luigi Congiu, come ricorda la La Nuova Sardegna, è la quinta persona ammazzata in provincia di Nuoro nel 2010. L’uomo era il fratello di Tonino Congiu, latitante per diversi anni.

Quest’ultimo fu implicato nel sequestro di Ferruccio Checchi, imprenditore romano, portato via dal suo Hotel Palmasera a Cala Gonone il 18 maggio 1995 e liberato fra Oliena ed Orgosolo il 25 ottobre 1995, senza il pagamento del riscatto. Non è escluso che proprio la vecchia storia di 15 anni fa sia dietro il delitto della notte scorsa. L’ultimo omicidio ad Oliena risale al 2007.

Via | L’Unione Sarda