Maglie di rugby: Scozia, quella tradizione made in Italy

E’ stata presentata la nuova divisa della nazionale scozzese di rugby, firmata dall’italiana Macron.

“La rinascita della tradizione”: così è stata definita da Macron e dai dirigenti della Federazione scozzese di rugby la nuova maglia della nazionale scozzese, presentata ufficialmente  all’Archerfield Gold Club in East Lothian, Edinburgh, che segna il debutto dell’azienda bolognese quale sponsor tecnico di una delle nazionali che hanno fatto la storia del rugby.

Dopo che nello scorso gennaio era stata data ai tifosi scozzesi l’opportunità di sottoporre le loro idee e le loro proposte per quella che sarebbe stata la maglia per la stagione 2013-14, finalmente – attingendo alle centinaia di suggerimenti giunti alla Federazione – la nuova divisa ha visto ufficialmente la luce.

“Non vedo l’ora di vederla indossata dalla squadra”  ha dichiarato Mark Dodson, presidente della Federazione “soprattutto dopo aver visto il grande entusiasmo e la grande partecipazione dei tifosi che ci hanno subissato con le loro proposte”.

Dopo una lunga selezione, alla fine il vincitore è risultato il 33enne Stuart Gray, a cui si deve l’idea di fondo della nuova maglia alla quale poi si è ispirato il centro stile di Macron per dar vita al prodotto finale che verrà indossato per la prima volta il prossimo 9 novembre a Murrayfield, in occasione del test match contro il Giappone.

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter e @Google +

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia