Sud Africa: esodo continuo verso la Francia

I sudafricani, dopo il clamoroso ko casalingo con i Brumbies in semifinale, danno l’addio a otto giocatori. E gli Springboks perdono altri pezzi che volano in Francia.

Brucia quel ko che ha tolto il Sud Africa e i Bulls dalla strada per il titolo 2013 del Super Rugby. E, ora, i Tori di Pretoria si apprestano a voltare pagina. Senza otto delle loro pedine degli ultimi anni.

A partire dal tanto criticato Morne Steyn, il cui approdo a Parigi – sponda Stade Français – è ormai noto da tempo. Con l’apertura, però, lasceranno i Bulls anche il tallonatore Chiliboy Ralepelle (Tolosa), la seconda linea Juandre Kruger (Racing Mètro), le terze linee Dewald Potgieter (Giappone) e Jacques Potgieter (Saracens?), il mediano di mischia Jano Vermaak (Tolosa), il centro Wynand Olivier (Montpellier) e l’estremo Zane Kirchner (Leinster).

Una lista lunghissima, che coinvolge anche gli Springboks. Steyn, Ralepelle, Kruger, Jacques Potgieter, Vermaak e Kirchner fanno, infatti, parte del Sud Africa targato Heyneke Meyer, alla pari di altri illustri sudafricani come Habana e Pietersen che hanno già lasciato il Sud Africa.

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo.it