Coppa del Mondo di scherma: Navarria oro nella spada, Foconi argento nel fioretto

Ottimo inizio per i due azzurri.

La Coppa del Mondo di scherma oggi è cominciata anche per le ragazze della spada e per i ragazzi del fioretto e l’Italia è subito andata a segno con due medaglie importantissime. La più preziosa è quella di Mara Navarria, che ha vinto la prima tappa a Tallinn vincendo in finale per 15-12 contro la russa Tatiana Gudkova, che è campionessa del mondo in carica.

Ovviamente felicissima l’azzurra che dopo il successo ha commentato:

“Non potevo sperare in un inizio migliore. Sono stata costretta ad iniziare ieri dalla fase a gironi. Dopo aver vinto tutti gli assalti del girone ed essere approdata direttamente al main draw, sono uscita dal palazzetto e prima di rientrare in hotel sono andata sul mar Baltico. Lì ho ricercato la concentrazione e un po’ di ispirazione che oggi mi sono state utilissime. Ho avuto buone sensazioni sin dal primo match. Ho provato a cambiare spesso la mia scherma nel corso degli assalti e questo ha creato difficoltà alle mie avversarie. Sono davvero felicissima, perché è un successo che avevo inseguito a lungo e di cui avevamo tutti bisogno”

Per quanto riguarda le altre azzurre in gara in Estonia, la vice-campionessa olimpica Rossella Fiamingo ed Eleonora De Marchi sono state eliminate nel turno delle 16 rispettivamente dall’ucraina Dzhoan Bezhura per 15-9 e dalla svizzera Staehli per 14-13. Nel turno delle 32 sono state eliminate Roberta Marzani e Giulia Rizzi, battute dall’estone Katrina Lehis per 15-12 e dalla giapponese Shimookawa per 1513. Fuori al primo turno Alberta Santuccio, Marta Ferrari e Brenda Briasco, mentre non hanno superato le qualificazioni Federica Isola, Luisa Tesserin e Alice Clerici.

Il Cairo ha invece ospitato la prima tappa della Coppa del Mondo di fioretto maschile e anche in questo caso un italiano è riuscito ad arrivare in finale: si tratta di Alessio Foconi, che ha ceduto proprio nell’ultimo atto al britannico Richard Kruse per 15-5. Ai quarti sono usciti Andrea Cassarà, battuto 15-10 proprio da Kruse, e Giorgio Avola, sconfitto 15-5 dall’americano Race Imboden. Agli ottavi il francese Alexandre Sido ha fatto fuori per una stoccata, 15-14, il nostro Francesco Trani, mentre Edoardo Luperi ha perso per 15-11 il derby con Foconi. Proprio Luperi nel turno dei 32 aveva a sua volta vinto un derby, quello contro Guillaume Bianchi per 15-11.

Nel primo turno sono usciti Lorenzo Nista, battuto 15-9 dallo spagnolo Llavador, Alessandro Paroli, battuto 15-6 da Ka Long Cheung (Hong Kong); e Damiano Rosatelli, sconfitto 15-11 dal tedesco Andre Sanita. Non hanno superato le qualificazioni Valerio Aspromonte e Francesco Ingargiola. Domani ci sono le gare a squadre sia a Tallin sia a Il Cairo.

Foto © Bizzi/FIE