Giornata Mondiale della Gioventù 2013: il Papa al santuario di Aparecida

Martedì sera la messa inaugurale a Copacabana: tra i 500 e i 600mila i partecipanti, nonostante la pioggia e il guasto alla metropolitana

E’ iniziata ieri ufficialmente la Giornata Mondiale della Gioventù a Rio de Janeiro.

Oggi il pontefice si recherà ad Aparecida, dove si trova il principale santuario cattolico del Brasile, che attira ogni anno circa 11,5 milioni di persone: Aparecida è blindata da circa 5mila militari e dalle Guardie svizzere.

Papa Francesco dovrebbe pronunciare poi un discorso da uno dei balconi della basilica, e si prevede l’arrivo di circa 200mila pellegrini. Per questo motivo c’è ancora molta preoccupazione per la sicurezza.

Padre Federico Lombardi ha fatto sapere il Papa continuerà a muoversi con la macchina scoperta durante tutti gli impegni.

Intanto martedì sera sono stati tra i 500 e i 600mila i partecipanti alla messa celebrata a Copacabana:

“E’ stata impressionante – ha detto Padre Lombardi – la partecipazione di tutti questi giovani. Il palco e la scenografia hanno aiutato un’atmosfera di grande partecipazione. Il Papa era presente spiritualmente e ha seguito l’evento in tv, certamente contento di una così vasta partecipazione”

Il tempo non era dei migliori, infatti pioveva e faceva freddo. Inoltre un guasto alla metropolitana cittadina ha paralizzato le due linee per almeno un paio d’ore: all’origine del problema il cedimento di un cavo elettrico nell’alimentatore principale.

Moltissime persone hanno letteralmente intasato gli autobus, preso d’assalto i taxi e paralizzato il traffico per raggiungere a piedi la spiaggia, ma nonostante tutto non ci sono stati incidenti. E chi non è riuscito a trovare un mezzo ha raggiunto la sua meta a piedi.

Foto | Getty Images

I Video di Blogo