Cultura: addio Vincenzo Cerami, un rugbista piccolo piccolo

Lo scrittore e sceneggiatore si è spento oggi dopo una lunga malattia. In gioventù fu un promettente rugbista.

E’ morto oggi, dopo una lunga malattia, Vincenzo Cerami, scrittore e sceneggiatore italiano. Famoso il suo primo romanzo, datato 1976, “Un borghese piccolo piccolo” dal quale venne tratto uno dei capolavori del cinema italiano. Come sceneggiatore, invece, il suo nome è legato a “La vita è bella” di Roberto Benigni.

Candidato all’Oscar proprio per la sceneggiatura del film di Benigni, Vincenzo Cerami aveva anche un passato – giovanile – nel rugby. Siciliano d’origine, ma nato a Roma, Cerami giocò con il Frascati, arrivando a vestire anche la maglia azzurra juniores.

“Sono stato un atleta, giocavo nel glorioso Frascati e sono stato convocato nella nazionale giovanile di rugby. Ero cattivissimo come tutti quelli del Frascati. Poi mi cadde uno di 200 chili proprio sul piede e la mia promettente carriera di rugbista finì. Ecco, uno che mi cambiò la vita è quel tipo di due quintali che mi franò addosso quel giorno all’ Acqua Acetosa” raccontò sulle pagine del Corriere della Sera nel 2009.

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+