Super Rugby: barrage, sfide divise tra numeri e morale

Si disputa nel weekend il turno preliminare dei playoff del campionato dell’Emisfero Sud.

Iniziano questo weekend i playoff del Super 15, con i barrage che decideranno chi raggiungerà Chiefs e Bulls in semifinale. Due sfide che sulla carta sembrano già scritte, ma entusiasmo e morale possono rimettere tutto in dubbio.

Si inizia sabato mattina (ore 9.35, diretta su Sky Sport) con il match più affascinante. Da un lato i Crusaders di Carter e McCaw, dall’altra i Queensland Reds di Cooper e Genia, ma soprattutto di quel Ewen McKenzie che tra un mese siederà sulla panchina dei Wallabies. I neozelandesi di Christchurch hanno i numeri dalla loro parte: 11 vittorie in stagione (10 i Reds), un attacco devastante (446 punti fatti, contro i 321 dei Reds) e miglior differenza punti di tutto il Super Rugby (+139). Dall’altra parte, invece, i Reds vincono – di poco – la sfida difensiva, con 296 punti subiti (307 quelli dei Crusaders), ma dalla loro hanno l’entusiasmo per la nomina di McKenzie a coach dell’Australia. Vincere per dare il miglior addio a McKenzie è il mantra australiano. Crusaders favoriti (anche per il fattore campo), ma battaglia che promette spettacolo e scintille.

Domenica mattina, invece, i Brumbies ospitano i Cheetahs. Gli australiani hanno dominato gran parte della stagione regolare, hanno la seconda difesa del Super Rugby (295 punti subiti, migliori tra le sei regine arrivate ai playoff), un’ottima differenza punti (+135), mentre i numeri dei sudafricani raccontano della squadra che ha perso più match (6) tra le qualificate e che segna poco e subisce tanto (seconda peggior difesa e secondo peggior attacco tra le top 6). I Cheetahs, però, hanno conquistato i primi playoff della loro storia e puntano sull’entusiasmo per ribaltare i pronostici, mentre i Brumbies hanno perso le semifinali all’ultimo assalto, arrivano dal lungo stop causa British & Irish Lions e il morale non è al top. Australiani favoriti d’obbligo, comunque.

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+