Countdown elettorale: -2. La politica estera di Walter l’ammericano

Ultimi sprazzi di campagna elettorale prima della due giorni di voto e delle convulse settimane che ne seguiranno..Di tanto in tanto si torna a parlare di quanto avviene oltre i nostri confini e le nostre spiagge. Il candidato premier Veltroni, partecipando oggi alla trasmissione Radio anch’io, ha ritrovato il suo lato ammericano e la passione


Ultimi sprazzi di campagna elettorale prima della due giorni di voto e delle convulse settimane che ne seguiranno..

Di tanto in tanto si torna a parlare di quanto avviene oltre i nostri confini e le nostre spiagge.

Il candidato premier Veltroni, partecipando oggi alla trasmissione Radio anch’io, ha ritrovato il suo lato ammericano e la passione per la politica estera stile cowboys contro indiani.

Walter ha così rispolverato i rischi del nucleare iraniano (che se non sbaglio le agenzie dell’Onu hanno invece già dichiarato non così rischioso), ha elogiato il sistema di esportazione della democrazia modello Afghanistan e, in un sussulto di maanchismo, ha rilanciato l’appoggio all’allargamento della base Nato di Vicenza ma “rispettando le compatibilità individuate dalle autorità amministrative di Vicenza”.

Forse l’immedesimazione di Walter Veltroni con Barack Obama sta diventando eccessiva…