Vuelta 2017: numero di Vincenzo Nibali, la terza tappa è sua! Froome in Maglia Rossa | Video

Sesto Fabio Aru.

Aggiornamento ore 17:25 – Capolavoro di Vincenzo Nibali nella terza tappa della Vuelta 2017, la prima per scalatori visti i due gran premi della montagna di prima categoria e uno di seconda. Lo Squalo è stato fenomenale nel finale, cancellando l’azione che Chris Froome aveva condotto sull’ultima salita. In rimonta il capitano della Bahrain-Merida ha battuto tutti gli altri big. La Maglia Rossa passa a Chris Froome, oggi terzo, che beneficia ancora dei secondi guadagnati con la cronosquadre. Nibali si prende la Maglia Verde di leader della classifica a punti.

La fuga di giornata oggi è partita poco dopo il via ed è stata animata da Fabricio Ferrari (Caja Rural-Seguros RGA), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Davide Villella (Cannonda-Drapac) e Anthony Turgis (Cofidis) che sono stati poco dopo raggiunti da Axel Domont, Alexandre Geniez (AG2R La Mondiale) e Fernando Orjuela (Manzana Postobon)

De Gendt ha transitato per primo sul Col de la Perche (prima categoria). Lungo la salita del Coll de la Rabassa, Domont ha attaccato guadagnando oltre 20” di vantaggio sugli altri battistrada, ma è stato poi da loro raggiunto prima dello scollinamento, a questo punto hanno attaccato Geniez e Villella e il francese ha scollinato per primo, mentre il gruppo riprendeva gli altri attaccanti. A 27 km dal termine anche Geniez e Villella sono stati ripresi dal gruppo guidato da Darwin Atapuma dell’UAE Team Emirates, ma l’italiano si è guadagnato la Maglia a Pois.

Lungo l’ultima salita è stato il Team Sky a prendere in mano la situazione e a preparare il terreno per l’attacco del suo capitano Chris Froome che è cominciato a 7,5 km dal termine. Nel frattempo alcuni big hanno perso terreno, non reggendo il ritmo degli uomini in nero, tra di loro anche Alberto Contador. L’unico che è riuscito a restare alla ruota di Froome è stato Esteban Chaves dell’Orica-Scott e i due hanno sollinato per primi sull’Alto de la Comella, ma in discesa i due sono stati raggiunti da Fabio Aru dell’Astana e Romain Bardet dell’AG2R La Mondiale.

Nell’ultimo chilometro sui quattro in testa sono rientrati altri cinque uomini guidati da Nibali, prima dell’ultima curva è partito all’attacco dello Squalo e nessuno gli ha tenuto testa, l’unico che avrebbe potuto chiudere il buco era Fabio Aru, ma evidentemente non sentiva nelle gambe la forza per farcela.

Questi i primi dieci al traguardo:
1) Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) 4h 10’ 22”
2) David De La Cruz (Quick-Step Floors) s.t.
3) Chris Froome (Team Sky) s.t.
4) Romain Bardet (AG2R-La Mondiale) s.t.
5) Esteban Chaves (Orica-Scott) s.t.
6) Fabio Aru (Astana) s.t.
7) Nicolas Roche (BMC) s.t.
8) Tejay Van Garderen (BMC) s.t.
9) Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale) s.t.
10) Michael Woods (Cannondale-Drapac) +25”

E queste le prime posizioni della classifica generale:
1) Chris Froome (Team Sky) 8h 53’ 44”
2) David De La Cruz (Quick-Step Floors) +2”
3) Nicolas Roche (BMC) +2”
4) Tejay Van Garderen (BMC) +2”
5) Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) +10”
6) Johan Esteban Chaves (Orica-Scott) +11”
7) Fabio Aru (Astana) +38”
8) Adam Yates (Orica-Scott) +39”
9) Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale) +43”
10) Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +48”

Vuelta 2017: presentazione della terza tappa

Si comincia subito a far sul serio oggi alla Vuelta 2017. Siamo solo alla terza tappa, dopo la cronosquadre di sabato vinta dalla BMC e la frazione per velocisti di ieri, vinta da Yves Lampaert (attuale Maglia Rossa), ma oggi, nella tappa di 158,5 km da Prades Conflent Canigó ad Andorra la Vella, ci sono già due salite molto interessanti di prima categoria.

Il primo gran premio della montagna di giornata è il Col de la Perche al km 31,5, ascesa di 19,5 km a una pendenza media del 4,8%, poi c’è il Coll de la Rabassa, al km 127,5, ossia ai -31 km, salita di 13,3 km a una pendenza media del 6.8%.

L’ultima difficoltà altimetria della tappa è l’Alto de la Comella, di seconda categoria, una salita di 4,3 km con una pendenza media dell’8,6% e si trova a soli 7 km dal traguardo. Lo sprint intermedio è posto lungo la salita dell’Alto della Comella, al km 147,1.

La tappa odierna, essendo abbastanza breve, parte tardi, alle 13:16, e si può vedere integralmente in diretta tv su Eurosport e in streaming tramite Eurosport Player e tramite SkyGo, sempre su abbonamento.

La tappa di ieri è stata molto nervosa, tanto che non è mai riuscita a partire una vera fuga, ma oggi i corridori non possono permettersi di essere stanchi, perché il percorso è duro e anche di difficile interpretazione dal punto di vista tattico, tra salite e discese molto impegnative. Sarà importante la composizione della fuga, ma è probabile che all’arrivo si facciano vedere in prima persona i capitani. Qui su questa pagina di Blogo troverete l risultato e le classifiche subito dopo la conclusione della tappa, prevista tra le 17:30 e le 18.

Vuelta 2017, tappa 3: altimetria e planimetria

Ultime notizie su Vuelta di Spagna

Tutto su Vuelta di Spagna →