British & Irish Lions Tour: Gatland il trionfatore è pronto al bis

Il tecnico neozelandese si gode la vittoria, ma già pensa al tour 2017, che si disputerà a casa sua.

Ha riportato la vittoria in casa dei British & Irish Lions dopo 16 anni e, ora, ci ha preso gusto. Warren Gatland si gusta (non senza polemiche) la vittoria di sabato contro l’Australia, ma la mente vola già al 2017 e alla Nuova Zelanda. Casa sua.

Sì, perché il prossimo tour dei Lions sarà proprio nella terra degli All Blacks, Patria di Gatland. E dopo il successo in Australia il suo nome è quello più ovvio per la panchina dei British & Irish Lions tra quattro anni.

“Passerà ancora molta acqua sotto i ponti prima del 2017, ma sicuramente è un’idea affascinante. Ho la fortuna di poter far parte di un gruppo come questo, ho vinto tantissimo (due Grandi Slam nel Six Nations, le semifinali Mondiali nel 2011) ed esserci in Nuova Zelanda sarebbe bellissimo”. le parole di Gatland.

Poi il tecnico del Galles parla di come il tour dei Lions si inserisca nel rugby moderno e, quasi già pensando al 2017, indica la strada da seguire. “Il tour dei Lions è qualcosa che va preservato nel rugby moderno, forse servono più giorni di recupero tra un match e l’altro per essere sempre al 100% – spiega Gatland –. Tra i Lions e le Federazioni va trovata una soluzione per prepararsi al meglio. Anche perché andare in Nuova Zelanda è il peggio che possa accadere, gli spostamenti, le distanze… è il tour più duro”. E Gatland vuole esserci.

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter e @Google +