Beppe Grillo torna in tv l’ultima settimana di campagna elettorale

Il leader del M5S annuncia il ritorno sul piccolo schermo. Siete d’accordo?

[blogo-video provider_video_id=”ubinKnRk-5lyfUNle” provider=”jwplayer” title=”Elezioni 2013: Grillo torna in TV” thumb=”http://bvideo.blogo.it/thumbs/ubinKnRk-720.jpg” url=”http://bvideo.blogo.it/players/ubinKnRk-5lyfUNle.js”]

Beppe Grillo torna in televisione. Ad annunciarlo è stato lo stesso comico e capo politico del Movimento 5 stelle a margine del comizio tenuto sabato a Ravenna.

Una decisione che sicuramente sorprende visto i tanti anatemi lanciati dal mattatore genovese nel corso degli ultimi anni nei confronti del mezzo televisivo; considerato uno strumento appartenente al passato e che non permette la conoscenza (anche per colpa della insita unidirezionalità e dell’occupazione-invasione dei partiti politici) a differenza invece della salvifica Rete, bidirezionale e orizzontale. Senza dimenticare le espulsioni di Salsi e Favia, nelle quali hanno pesato anche le partecipazioni a Ballarò e Piazzapulita (ma non solo, la questione è più intricata).
Grillo ha spiegato ai giornalisti presenti che apparirà in tv nell’ultima settimana di campagna elettorale ma non ha precisato né in che modo né in quale emittente lo farà.
Il comico ha parlato di un programma televisivo e di uno radiofonico per poi far intendere che il suo è un atto dovuto:

Ci sono degli spazi che ti competono. Ne sceglieremo qualcuno, con qualche garanzia.

E’ da segnalare che il comico nell’ultima settimana di campagna elettorale (da lunedì 18 a venerdì 22) ha in programma, come ovvio, per ogni giornata (dal tardo pomeriggio in poi) comizi in giro per l’Italia. Risulta quindi complicato pensare ad un’ospitata televisiva in diretta per Grillo. Molto più probabile invece un intervento registrato.
Dovendo provare a immaginare in quale programma il comico farà la sua apparizione ci sentiamo di escludere i talk show tradizionali (da Ballarò a Piazzapulita) dei quali come noto Grillo ha detto tutto il male possibile (fino a definirli “spazi poco igienici”, senza dimenticare gli attacchi rivolti ai conduttori degli stessi programmi). Possibile invece che il leader del M5S si faccia intervistare in uno format più sobrio. In pole Ilaria D’Amico e Sky.
[iframe width=”586″ height=”220″ src=”http://app.blogo.it/poll/12723″ frameborder=”0″]

Tuttavia da Grillo i telespettatori e gli elettori del M5S possono aspettarsi qualsiasi sorpresa. Non resta che attendere tre settimane e si saprà.
Ricordiamo che l’ultima apparizione in diretta di Grillo (eccezion fatta per le dichiarazioni raccolte live da Piazzapulita a margine dei comizi per esempio in Sicilia) nella tv generalista risale all’aprile del 2009 ad Exit, talk di La 7 allora condotto da Ilaria D’Amico. Non andò benissimo, con il comico che, dopo il suo lungo monologo, abbandonò il collegamento da Bruxelles.
Chissà se questa volta andrà meglio. E, soprattutto, chissà se la scelta di rivolgersi anche al pubblico televisivo sarà premiata dalle urne. Siete d’accordo con la decisione di Grillo?