Mondiali di Scherma 2017: fiorettisti d’oro! L’Italia vince il Medagliere

Italia prima anche nella Classifica per Nazioni.

Mercoledì 26 luglio 2017 – L’Italia chiude in bellezza i Mondiali di Scherma 2017 a Lipsia con l’oro degli azzurri del fioretto. Daniele Garozzo, Alessio Foconi, Giorgio Avola e Andrea Cassarà hanno vinto la finale contro gli Stati Uniti per 45-41 e si sono riconfermati campioni del mondo.

Il campione olimpico Garozzo e compagni hanno cominciato il loro cammino dai sedicesimi, battendo l’Olanda 45-17, poi agli ottavi hanno fatto fuori la Gran Bretagna 45-37, ai quarti hanno vinto 45-27 contro la Cina e in semifinal hanno battuto la Francia 45-35.

Le ragazze della spada, invece, hanno chiuso al nono posto: Rossella Fiamingo, Mara Navarria, Alberta Santuccio e Giulia Rizzi hanno esordito ai sedicesimi battendo la Costa Rica 45-14, poi hanno perso agli ottavi contro gli Stati Uniti 37-26. Nel tabellone dei piazzamenti minori hanno battuto in sequenza la Spagna per 45-33, Israele per 43-25 e l’Ucraina per 45-34, guadagnando così il nono posto. L’oro è andato all’Estonia che ha battuto la Russia in finale per 45-33, bronzo alla Polonia che ha vinto 33-28 l’assalto per il terzo posto contro la Corea del Sud.

L’Italia chiude il Mondiale di Lipsia con nove medaglie: oro per Paolo Pizzo nella spada, la squadra femminile e quella maschile di fioretto e la squadra femminile di sciabola, argento per Alice Volpi nel fioretto femminile, bronzo per Arianna Errigo nel fioretto femminile, Daniele Garozzo nel fioretto maschile, Irene Vecchi nella sciabola femminile e la squadra di sciabola maschile. L’Italia ha vinto il Medagliere e la Classifica per Nazioni.

Sciabolatrici d’oro

Martedì 25 luglio 2017 – Arriva il terzo oro e l’ottava medaglia complessiva per l’Italia grazie alle ragazze della sciabola, che dopo essersi laureate campionesse d’Europa ora sono anche campionesse del Mondo.

Oggi a Lipsia Irene Vecchi, Rossella Gregorio, Loreta Gulotta e Martina Criscio hanno vinto la finale contro la Corea del Sud dominando 45-27. Le azzurre hanno battuto in semifinale la Francia per 45-42, ai quarti il Messico per 45-30 e agli ottavi la Bielorussia 45-34. Il bronzo è andato alla Francia che ha battuto il Giappone 45-39 nella finalina per il terzo posto.

Questo il commento del ct Giovanni Sirovich:

“Abbiamo scalato una vetta, ma non ancora la montagna. Questa vittoria è carica di sudore, rabbia e tantissimo lavoro. Il talento di queste atlete è finalmente sotto gli occhi di tutti. Abbiamo lavorato tanto e costruito questo successo mattone dopo mattone. Oggi è il tempo di festeggiare”

Oggi si è svolto anche il torneo della spada maschile e il campione del mondo Paolo Pizzo con i compagni Marco Fichera, Enrico Garozzo e Andrea Santarelli si sono fermati ai quarti di finale, eliminati 22-20 dalla Svizzera. Gli azzurri avevano vinto 28-4 contro la Svezia l’assalto dei sedicesimi e 23-19 contro gli Stati Uniti quello degli ottavi. Dopo l’eliminazione hanno disputato gli assalti per piazzarsi al quinto posto e ce l’hanno fatta battendo prima l’Estonia 43-41 e poi l’Ucraina 42-41.

Nella spada maschile l’oro è andato alla Francia che ha battuto in finale la Svizzera 45-43, bronzo alla Russia che ha vinto 45-38 la finalina con l’Ungheria.

Fiorettiste d’oro, sciabolatori di bronzo

Lunedì 24 luglio 2017 Un altro colpo doppio per l’Italia ai Mondiali di Scherma 2017 a Lipsia. Oggi sono cominciate le prove a squadre e gli azzurri sono arrivati sul podio sia nel fioretto femminile, sia nella sciabola maschile.

Alice Volpi, Arianna Errigo, Camilla Mancini e Martina Batini hanno vinto l’oro nella propria gara battendo in finale gli Stati Uniti per 45-25, mentre il bronzo è andato alla Russia che ha conquistato la finalina per il terzo posto contro la Germania per 45-29. Le azzurre hanno battuto in sequenza il Giappone ai quarti per 45-25, la Germania in semifinale per 45-34, prima di mettere il sigillo sul titolo con il successo contro le statunitensi.

Nella sciabola maschile, invece, Luca Curatoli, Luigi Samele, Enrico Berrè e Dario Cavaliere, quest’ultimo in sostituzione di Aldo Montano, infortunato alla caviglia sinistra, hanno vinto la medaglia di bronzo. Dopo il successo per 45-35 contro il Canada agli ottavi, i ragazzi di Giovanni Sirovich hanno battuto la Francia per 45-30 ai quarti, poi hanno perso in semifinale per una sola stoccata, 45-44, contro l’Ungheria. Anche l’altra semifinale, tra Corea del Sud e Stati Uniti, è finita 45-44. Nella finale per il terzo posto gli azzurri si sono imposti 45-40 sugli americani. L’oro è andato alla Corea del Sud che ha vinto 45-22 la finale contro l’Ungheria.