Tour de France 2017: a Groenewegen l’ultima tappa. Il video e tutte le classifiche

Festa per Froome e il Team Sky.

Aggiornamento ore 19:18 – È Dylan Groenewegen il trionfatore dell’ultima tappa del Tour de France 2017. L’olandese del Team LottoNL-Jumbo, che è sempre stato uno dei protagonisti delle volate, finalmente ne ha vinta una ed è stato bravissimo a resistere a tutti i tentativi di rimonta degli avversari negli ultimi metri. André Greipel della Lotto-Soudal si deve accontentare del secondo posto e per la prima volta chiude il Tour senza aver vinto neanche una tappa. Terzo Edvald Boasson Hagen della Dimension Data, mentre il migliore degli italiani è stato Davide Cimolai della FDJ, settimo, poi troviamo Daniele Bennati della Movistar decimo e Sonny Colbrelli della Bahrain-Merida dodicesimo. Grande festa ovviamente per Chris Froome e il Team Sky, che vincono la classifica generale.

Questi i primi dieci dell’ultima tappa da Montgeron a Parigi:

Tour de France 2017: classifica Maglia Gialla

Queste sono le prime posizioni della classifica generale finale:
Classifica generale finale del Tour de France 2017

Tour de France 2017: classifica Maglia Verde

Queste le prime posizioni della classifica a punti finale:
Classifica Maglia Verde Tour de France 2017

Tour de France 2017: classifica Maglia a Pois

Queste le prime posizioni della classifica degli scalatori finale:
Classifica scalatori Tour de France 2017

Tour de France 2017: classifica Maglia Bianca

Queste le prime posizioni della classifica dei giovani:
Classifica giovani Tour de France 2017

Tour de France 2017: classifica delle squadre

E questa è la classifica delle squadre:
Classifica squadre Tour de France 2017

La presentazione dell’ultima tappa

Il Tour de France 2017 giunge oggi al suo ultimo atto, la tappa numero 21 che sarà per lo più una festa per gran parte del percorso, per diventare poi corsa seria solo negli ultimi km di circuito dentro Parigi con i passaggi sugli Champs-Élysées. E di fatto ci resta da scoprire solo il nome del corridore che trionferà in questa ultima frazione, perché per il resto tutte le maglie sono state assegnate e i relativi possessori devono solo arrivare al traguardo “sani e salvi”.

Ieri, con la crono di Marsiglia, è stata definita la classifica generale, vinta, per la quarta volta in carriera e per la terza consecutiva, da Chris Froome del Team Sky, senza dubbio la squadra più forte che, non a caso, trionfa per la quinta volta nelle ultime sei edizioni della Grande Boucle. Quest’anno la prima Maglia Gialla è stata di Geraint Thomas, che l’ha indossata per quattro giorni, poi l’ha passata a Froome dalla quinta all’undicesima tappa, mentre Fabio Aru dell’Astana è stato l’unico “non Sky” a indossarla per due giorni, prima di cederla definitivamente a Froome dalla quattordicesima frazione a oggi.

Sul podio con Froome saliranno Rigoberto Uran della Cannondal-Drapac e Romain Bardet dell’AG2R La Mondiale, mentre Mikel Landa del Team Sky resta ai piedi del podio per un solo secondo e Fabio Aru chiude al quinto posto.

La Maglia Verde è di Michael Matthews del Team Sunweb, che interrompe il dominio di Peter Sagan che durava da cinque anni, perché lo slovacco è stato squalificato già la prima settimana per una presunta scorrettezza ai danni di Mark Cavendish. Matthews ha conquistato la leadership della classifica a punti dopo la diciassettesima tappa, quella che ha visto il ritiro di Marcel Kittel della Quick-Step Floors a causa di una caduta. Il tedesco l’aveva indossata per undici giorni cedendola solo per tre giorni ad Arnaud Démare della FDJ, anch’egli ritiratosi presto perché finito fuori tempo massimo.

Il Team Sunweb, uno dei migliori in assoluto con quattro tappe vinte, conquista anche la Maglia a Pois con Warren Barguil, forse il più spettacolare dei corridori di questa edizione del Tour de France, tanto che ha ottenuto anche il riconoscimento di Super Combattivo. Il francese ha indossato la Maglia a Pois la prima volta al termine della nona tappa e non l’ha più lasciata.

La Maglia Bianca, invece, è di Simon Yates dell’Orica-Scott: l’ha difesa con le unghie e con i denti dalla quinta tappa in poi. Prima di lui l’hanno indossata solo per due giorni a testa Stefan Küng della BMC e Pierre Latour dell’AG2R La Mondiale.

Per quanto riguarda la tappa odierna, è lunga in totale 103 km. Si parte da Montgeron alle 16:40 per raggiungere il km 0 entro una decina di minuti, si arriva a Parigi dopo 34 km, si ripete il circuito che passa dalla linea del traguardo sugli Champs-Élysées per otto volte. Il finale dovrebbe essere, come sempre, a favore dei velocisti.

La gara sarà trasmessa in diretta tv dalle ore 16:30 su Eurosport, mentre la Rai comincerà alle 16:10 su Raitre, si sposterà alle 16:25 su RaiSport e alle 18:55 su Raidue per il gran finale. Lo streaming si può guardare su Eurosport Player e i siti web ufficiali di RaiSport e RaiPlay L’arrivo dovrebbe avvenire intorno alle 19:30 e subito dopo ci sarà la grande festa con le premiazioni.

Altimetria e planimetria ultima tappa Tour de France 2017

Ultime notizie su Tour de France

Tutto su Tour de France →