Mondiali di Nuoto Budapest 2017: Gabriele Detti bronzo nei 400 sl

I risultati degli azzurri e le medaglie assegnate domenica 23 luglio. Settebello ai quarti di finale.

Aggiornamento ore 19:10 – Il pomeriggio della prima giornata delle gare in corsia ai Mondiali di Budapest 2017, che si è aperto con la medaglia di bronzo di Gabriele Detti nei 400 m stile libero, si è concluso con le staffette dalla 4×100 m stile libero. L’Italia ha preso parte a quella maschile, ma è stata squalificata a causa di un cambio non corretto tra la prima e la seconda frazione. Gli azzurri avevano chiuso al sesto posto. L’oro è andato agli Stati Uniti con un tempo di 3’ 10” 06, l’argento al Brasile in 3’ 10” 34 e il bronzo all’Ungheria in 3’ 11” 99.

Per quanto riguarda le altre gare, nelle semifinali dei 100 delfino donne Ilaria Bianchi non è riuscita a qualificarsi alla finale, ottenendo soltanto l’undicesimo posto con un tempo di 57” 95, mentre la migliore è stata la svedese Sarah Sjostrom in 55” 77.

Neanche Piero Codia è riuscito a superare la sua semifinale, quella dei 50 delfino: con un crono di 23” 41 è la seconda riserva (decimo in totale), mentre il migliore è stato l’americano Caeleb Remel Dressel che ha nuotato in 22” 76.

Fuori dalla finale dei 100 rana uno degli azzurri più attesi, Nicolò Martinenghi, che ha ottenuto il nono crono in semifinale ed è dunque il primo degli esclusi (e prima riserva). Ha nuotato in 59” 41, mentre il migliore è stato come sempre il britannico Adam Peaty in 57” 75. L’azzurro può consolarsi con il fatto di essere stato il più giovane della semifinale.

Oggi sono state assegnate anche le medaglie dei 400 m stile libero femminile e a vincere è stata ancora una volta (la terza consecutiva) l’americana Katie Ledecky con un tempo di 3’ 58” 34, che è il nuovo record dei campionati. Argento all’altra americana Leah Smith in 4’ 01” 54, bronzo alla giovanissima cinese Li Bingjie (classe 2002) in 4’ 03” 25.

Nella finale della staffetta femminile, cui l’Italia purtroppo non si è qualificata ottenendo solo il decimo tempo in batteria, l’oro è andato alle americane con un tempo di 3’ 31” 72, l’argento all’Australia in 3’ 32” 01 e il bronzo all’Olanda in 3’ 32” 64.

Aggiornamento ore 17:38 – Subito una medaglia per l’Italia nel nuoto in corsia grazie a Gabriele Detti che ha vinto la medaglia di bronzo nei 400 m stile libero, proprio come successo alle Olimpiadi di Rio 2016. L’oro è andato al cinese Sun Yang in 3′ 41″ 38, argento all’australiano Mack Horton (campione olimpico) in 3′ 43″ 85. Detti ha nuotato in 3′ 43″ 93, che è al di sotto del suo record personale (che è anche il record italiano, 3′ 43″ 36).

Aggiornamento ore 16:08 – Il Settebello ha vinto la sfida degli ottavi di finale contro il Kazakistan per 12-7 e si è così qualificata agevolmente ai quarti di finale dove troverà la Croazia. Il match con i croati è in programma per martedì 25 luglio alle ore 22.

Mondiali di Nuoto: le batterie del 23 luglio

Si sono svolte questa mattina, domenica 23 maggio 2017, le prime batterie delle gare in corsia dei Mondiali di Nuoto a Budapest e l’Italia è riuscita a qualificare alle semifinali e finali del pomeriggio quasi tutti i suoi atleti che sono stati impegnati in mattinata.

Praticamente nelle gare individuali l’unico azzurro rimasto fuori è Fabio Scozzoli, che nelle batterie dei 100 rana ha ottenuto solo il 18° posto con un tempo di 1′ 00” 08, troppo poco rispetto agli altri atleti in gara che sono stati oggettivamente stratosferici, “colpa” anche di un Adam Peaty (58” 21) che ha trascinato tutti gli altri nella propria batteria. Per questa stessa gara l’Italia avrà però in semifinale oggi pomeriggio il giovane Nicolò Martinenghi, che si è qualificato con il quinto tempo in 59” 33 e che dunque bagna il suo esordio mondiale con un immediato ottimo risultato.

Per quanto riguarda i 100 delfino femminili, Ilaria Bianchi si è qualificata alla semifinale con il nono tempo utile (57” 98), mentre la migliore è stata la svedese Sarah Sjostrom in 55” 96. Restando nel delfino, ma questa volta nei 50 maschili, Piero Codia si è qualificato alle semifinali con l’undicesimo tempo utile (23” 50), mentre il migliore è stato l’ucraino Andrii Govorov in 22” 92.

La prima finale di oggi sarà quella dei 400 m stile libero maschili e in acqua ci sarà Gabriele Detti, che ha superato le semifinali del mattino con il settimo tempo in 3’ 45” 72. Il migliore delle batterie è stato l’austriaco Felix Auboc in 3’ 44” 19.

Avremo in finale anche la staffetta della 4×100 m stile libero maschile, che si è qualificata con il quarto tempo in 3’ 13” 26. Questi i parziali degli azzurri:
Luca Dotto 49” 05
Ivano Vendrame 47” 85
Alessandro Miressi 47” 94
Filippo Magnini 48” 92

I migliori sono stati i brasiliani in 3’ 12” 34.

Non ce l’ha fatta invece la staffetta 4×100 m stile libero femminile, che ha ottenuto solo il decimo tempo in 3’ 39” 08, troppo lontano dal 3’ 33” 35 degli Stati Uniti. Questi i parziali delle azzurre:
Silvia Di Pietro 54” 80
Erika Ferraioli 54” 91
Giorgia Biondani 55” 47
Federica Pellegrini 53” 90

Questo dunque è il programma del pomeriggio:
Finale 400 m stile libero uomini con Gabriele Detti
Semifinali 100 m farfalla donne con Ilaria Bianchi
Semifinali 50 m farfalla uomini con Piero Codia
Finale 400 m stile libero donne
Semifinali 100 m rana uomini con Nicolò Martinenghi
Semifinali 200 m misti donne
Finale 4×100 m stile libero uomini con l’Italia
Finale 4×100 m stile libero donne

Ultime notizie su Mondiali di Nuoto

Tutto su Mondiali di Nuoto →