Mondiali di Scherma Lipsia 2017: Volpi argento, Errigo bronzo nel fioretto femminile

L’oro è andato alla russa Inna Deriglazova, campionessa olimpica.

[blogo-video id=”488037″ title=”Mondiali di Scherma Lipsia 2017 – Arianna Errigo bronzo nel fioretto femminile” content=”” provider=”youtube” image_url=”http://media.outdoorblog.it/3/348/maxresdefault-jpg.png” thumb_maxres=”1″ url=”https://www.youtube.com/watch?v=OGg272pIryg” embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNDg4MDM3JyBjbGFzcz0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudCc+PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iNTAwIiBoZWlnaHQ9IjI4MSIgc3JjPSJodHRwczovL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9PR2cyNzJwSXJ5Zz9mZWF0dXJlPW9lbWJlZCIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj48L2lmcmFtZT48c3R5bGU+I21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzQ4ODAzN3twb3NpdGlvbjogcmVsYXRpdmU7cGFkZGluZy1ib3R0b206IDU2LjI1JTtoZWlnaHQ6IDAgIWltcG9ydGFudDtvdmVyZmxvdzogaGlkZGVuO3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fSAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNDg4MDM3IC5icmlkLCAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNDg4MDM3IGlmcmFtZSB7cG9zaXRpb246IGFic29sdXRlICFpbXBvcnRhbnQ7dG9wOiAwICFpbXBvcnRhbnQ7IGxlZnQ6IDAgIWltcG9ydGFudDt3aWR0aDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O2hlaWdodDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O308L3N0eWxlPjwvZGl2Pg==”]

Nella prima giornata di gare dei tabelloni principali ai Mondiali di Scherma 2017 a Lipsia sono subito arrivate due medaglie per l’Italia, entrambe dal fioretto femminile: sono l’argento di Alice Volpi e il bronzo di Arianna Errigo. Le due azzurre sono state sconfitte, rispettivamente in finale e in semifinale, dalla campionessa olimpica Inna Deriglazova, la russa che si è riconfermata campionessa del mondo.

In finale Alice Volpi, dopo aver recuperato cinque stoccate, ha infine ceduto 14-13, ma la sua crescita nell’ultimo anno è assolutamente da elogiare. L’ex iridata Arianna Errigo, che un mese fa ha sconfitto Deriglazova agli Europei ed è dunque campionessa d’Europa in carica, questa volta ha ceduto 15-6. L’altro bronzo è andato alla francese Ysaora Thibus, battuta in semifinale da Alice Volpi per 15-12.

Vittima di Deriglazova è stata anche Camilla Mancini, che è stata eliminata ai quarti dalla russa per 15-9. La quarta azzurra in gara, Martina Batini, è invece uscita ai sedicesimi, battuta dalla tedesca Anne Sauer che si è imposta per 15-10.

Oggi si sono disputate anche le gare del tabellone principale della sciabola maschile e per l’Italia l’avventura è finita ai quarti di finale con Luca Curatoli, che è stato eliminato dal coreano Gu per 15-11. L’azzurro aveva vinto il derby contro Luigi Samele negli ottavi vincendo per 15-13. Aldo Montano è invece uscito ai sedicesimi, battuto 15-12 dal tedesco Matyas Szabo, mentre Enrico Berrè è stato battuto al primo turno per 15-13 dall’iraniano Ali Pakdaman. L’oro nella sciabola è andato all’ungherese András Szatmari, che ha vinto la finale contro il coreano Gu Bongil per 15-11, mentre il bronzo è andato al russo Kamil Ibragimov e al francese Vincent Anstett.

Domani i Mondiali proseguono con le gare individuali di sciabola femminile e di spada maschile e in gara ci sono gli azzurri Martina Criscio, Rossella Gregorio, Loreta Gulotta, Irene Vecchi, Marco Fichera, Enrico Garozzo, Paolo Pizzo e Andrea Santarelli.

Foto e Video © Federscherma