Droga e riti propiziatori per i corrieri: 47 arresti al Nord

Sgominate due bande di trafficanti nigeriani e senegalesi di cocaina ed eroina. Arresti i Piemonte, Lombardia e Veneto: riti propiziatori e stregoni al servizio dei corrieri.

di remar

Sono 47 le persone arrestate questa mattina in Piemonte Lombardia e Veneto dai carabinieri che hanno smantellato un grosso giro di droga gestito due organizzazioni criminali di cittadini senegalesi e nigeriani. Secondo le indagini gli arrestati importavano eroina e cocaina dall’Africa occidentale e dall’America meridionale, attraverso l’Ecuador, la Spagna, la Francia e la Guinea. Uno degli arresti è stato eseguito in flagranza di reato.

I carabinieri di Venaria Reale ed del comando di Torino hanno anche scoperto che una delle due bande chiedeva a uno stregone consigli e previsioni su come e quando mandare in Italia i corrieri e che per i cosiddetti ovulatori, capaci di ingerire almeno 400 grammi di droga a viaggio, erano previsti dei riti propiziatori affinché tutto filasse liscio. La droga arrivava così nel nostro Paese, oppure nascosta in utensili da cucina, in questo caso si parla di 50 chilogrammi di stupefacente importati per ogni viaggio.

Per tutti gli arrestati l’accusa è di traffico internazionale di droga. E giusto ieri all’aeroporto di Fiumicino (Roma) un cittadino nigeriano in arrivo da Addis Abeba (Etiopia) è stato fermato con 70 ovuli di eroina nello stomaco. Prima di partire aveva ingerito un chilo di droga, che avrebbe permesso il confezionamento di qualcosa come 60.000 dosi.

Foto © TM News