Tour de France 2017, tappa 18: Barguil vince sull’Izoard. Aru scivola al 5° posto | Video

Froome sempre più Maglia Gialla.

Seconda vittoria di tappa e trionfo nella classifica degli scalatori: per Warren Barguil è un Tour de France da incorniciare. Il francese del Team Sunweb bissa il successo ottenuto il 14 luglio e porta a quattro in totale (con le due di Michael Matthews) le vittorie della sua squadra. Oggi ha anche messo in cassaforte la Maglia a Pois: nessuno lo può più raggiungere. Ora deve solo arrivare a Parigi.

Nella lotta per la Maglia Gialla, invece, Chris Froome ha retto benissimo, perdendo solo l’abbuono a vantaggio di Romain Bardet nel finale. Il Team Sky punta a portare due uomini sul podio, visto che Mikel Landa ora è quarto, avendo superato Fabio Aru dell’Astana (che è alle prese con la bronchite). Rigoberto Uran della Cannondale-Drapac ha perso 2″ proprio nel finale.

Questi i primi dieci al traguardo:

E queste sono le prime posizioni della classifica generale:
Classifica generale Tour de France 2017 dopo 18 tappe

La Maglia Verde è sempre di Michael Matthews del Team Sunweb, quella bianca di Simon Yates dell’Orica-Scott.

Il racconto della vittoria di Barguil

Presentazione della tappa Briançon-Izoard

Per la prima volta nella storia del Tour de France, una tappa finisce sul Col d’Izoard. Questa salita è stata spesso presente alla Grande Boucle, ma mai come arrivo, un arrivo che oggi, invece, potrebbe scrivere una pagina importantissima nella storia di questa edizione 2017, una delle più combattute di sempre.

La frazione odierna parte da Briançon alle ore 12:45 per raggiunger il km 0 entro una decina di minuti e dare così il via ufficiale alla gara. Ci sono in totale 179,5 km da percorrere. La prima difficoltà altimetrica è un gran premio della montagna di terza categoria, la Côte des Demoiselles Coiffées che si trova al km 60, lungo 3,9 km con una pendenza media del 5,2%. Al km 91,5 c’è lo sprint intermedio di Les Thuiles, poi si sale gradualmente verso il Col de Vars, gpm di prima categoria che porterà i corridori a raggiungere un’altitudine di 2109 m. Si tratta di una salita di 9,3 km con una pendenza media del 7,5% con picchi del 10,2%.

Dopo la discesa, si ritorna a salire, questa volta verso il decisivo Col d’Izoard: è una salita di 14,1 km con una pendenza media del 7,3%. È un gpm hors catégorie e ha picchi del 10%. Praticamente gli ultimi 7 km hanno una pendenza tra l’8,5 e il 10% con un breve tratto al 7,5%.

Gli uomini di classifica non possono nascondersi, devono darsi battaglia e probabilmente resteranno da soli nel finale a lottare per i secondi. È molto probabile che si ritrovino a darsi battaglia anche per il successo di tappa.

Seguiremo la corsa in diretta nella sua fase decisiva dalle ore 15:30. La diretta tv comincia fin dalla partenza sia su Eurosport sia su RaiSport, poi dalle 15 anche su Raidue. Lo streaming si può guardare tramite Eurosport Player e il sito di RaiSport e RaiPlay.

Altimetria e planimetria tappa 18: Briançon-Izoard

Ultime notizie su Tour de France

Tutto su Tour de France →