Tour de France 2017, tappa 10: Marcel Kittel fa poker, è padrone delle volate | Video

Sonny Colbrelli, nono, migliore azzurro.

Aggiornamento ore 17:28 – Marcel Kittel colpisce ancora e lo fa sempre a modo suo, in rimonta, beffando tutti i suoi concorrenti che pensavano di averlo fregato almeno questa volta. E anche in questo caso, sul traguardo di Bergerac della decima tappa, il tedesco della Quick-Step Floors si è lasciato andare a qualche lacrima dopo l’arrivo, è evidente che non si abitua mai alla vittoria, nonostante questa sia già la quarta quest’anno e la tredicesima al Tour in assoluto. Veramente netta oggi la vittoria di Kittel, con praticamente una bici di distacco sul secondo, John Degenkolb della Trek-Segafredo, terzo Dylan Groenewegen del Team LottoNL-Jumbo. Il miglior italiano è Sonny Colbrelli della Bahrain-Merida, nono. Ovviamente Chris Froome del Team Sky resta in Maglia Gialla.

I due battistrada di giornata sono stati Elie Gesbert del Team Fortuneo-Oscaro e Yoann Offredo della Wanty-Groupe Gobert, che sono partiti subito all’attacco e hanno avuto un vantaggio massimo di oltre cinque minuti, ma sono sembrati sempre assolutamente innocui, anche perché troppo pochi per riuscire ad arrivare al traguardo. Il gruppo li ha così ripresi senza problemi e senza faticare troppo ai -6 km.

Nel finale Lotto-Soudal, Katusha e Cofidis hanno lottato per la maggior parte del tempo, ma è sbucato Kittel negli ultimi metri e ha ancora una volta rimontato tutti e André Greipel è arrivato addirittura dodicesimo, Alexander Kristoff quinto e Nacer Bouhanni sesto.

Questi i primi dieci oggi al traguardo, tutti con lo stesso tempo:
1) Marcel Kittel (Ger) Quick-Step Floors 4h 01’ 00”
2) John Degenkolb (Ger) Trek-Segafredo
3) Dylan Groenewegen (Ned) Team LottoNl-Jumbo
4) Rüdiger Selig (Ger) Bora-Hansgrohe
5) Alexander Kristoff (Nor) Katusha-Alpecin
6) Nacer Bouhanni (Fra) Cofidis, Solutions Credits
7) Daniel Mclay (GBr) Team Fortuneo – Oscaro
8) Pieter Vanspeybrouck (Bel) Wanty – Groupe Gobert
9) Sonny Colbrelli (Ita) Bahrain-Merida
10) Edvald Boasson Hagen (Nor) Dimension Data

E queste sono le prime posizioni della classifica generale:
1) Christopher Froome (GBr) Team Sky 42h 27’ 29”
2) Fabio Aru (Ita) Astana Pro Team +18”
3) Romain Bardet (Fra) AG2R La Mondiale +51”
4) Rigoberto Uran (Col) Cannondale-Drapac +55”
5) Jakob Fuglsang (Den) Astana Pro Team +1’ 37”
6) Daniel Martin (Irl) Quick-Step Floors +1’ 44”
7) Simon Yates (GBr) Orica-Scott +2’ 02”
8) Nairo Quintana (Col) Movistar Team +2’ 13”
9) Mikel Landa (Spa) Team Sky +3’ 06”
10) George Bennett (NZl) Team LottoNL-Jumbo +3’ 53”

La decima tappa Périgueux-Bergerac

Il Tour de France 2017, dopo due tappe dall’altimetria molto movimentata e il primo giorno di riposo, torna oggi con la decima tappa, che ha un percorso adatto alle ruote veloci. Ci sono, infatti, soltanto due gran premi della montagna ed entrambi di quarta categoria.

Si parte alle 13:25 da Périgueux e, sebbene i primi chilometri abbiano un paio di salitelle, a Thenon (km 26,5) e dopo Allas (km 77,5), non sono classificate come gpm. Il primo arriva solo al km 100,5 ed è la Côte de Domme, lunga 3,5 km con una pendenza media del 3,3%.

Al km 121 c’è l’unico sprint intermedio della giornata, a Saint-Cyprien, poi, al km 138,5, ecco il secondo e ultimo gpm di oggi, la Côte du Buisson-de-Cadouin, lunga 2,1 km con una pendenza media del 5,6%. Gli ultimi chilometri sono completamente piatti fino all’arrivo a Bergerac.

Difficile pensare che oggi possa arrivare una fuga, ma le squadre dei velocisti dovranno faticare per mantenere basso il gap e poi per creare i treni nel finale, sperando di evitare di creare nuove polemiche come quelle che hanno caratterizzato tutte le ultime volate.

Non c’è più Arnaud Démare della FDJ, che è arrivato fuori tempo massimo nella nona tappa insieme con altri suoi tre compagni), resta invece il super-favorito Marcel Kittel della Quick-Step Floors, che ha già vinto tre tappe, anche se ha perso un uomo del suo treno, Matteo Trentin, anch’egli andato fuori tempo massimo, così come Mark Renshaw della Dimension Data, che sarebbe dovuto essere l’uomo degli sprint della squadra sudafricana dopo l’uscita di scena di Mark Cavendish.

Ha ancora tutti i suoi compagni André Greipel della Lotto-Soudal, che finora ha ottenuto solo piazzamenti ed è disperatamente a caccia di una vittoria, lo stesso vale per John Degenkolb della Trek-Segafredo. Probabilmente anche l’Orica-Scott punterà al successo di tappa con Michael Albasini, mentre il Team Sunweb lavorerà per Michael Matthews, che è a caccia della Maglia Verde e potrebbe anche tentare la fuga per i punti dello sprint come ha fatto nella nona tappa (ma difficilmente la Quick-Step Floors lo lascerà andare).

Tra gli uomini che potrebbero tentare il colpaccio c’è anche Sonny Colbrelli della Bahrain-Merida, sebbene il percorso oggi non sia adattissimo, ma vista l’uscita di scena di numerosi velocisti potrebbe anche trovare spazio. Tra i favoriti non bisogna dimenticare Nacer Bouhanni della Cofidis, Alexander Kristoff della Katusha-Alpecin, Greg Van Avermaet della BMC (se si inventa qualcosa nel finale per anticipare lo sprint), Dylan Groenewegen del Team LottoNL-Jumbo.

La corsa si può vedere in diretta tv su Eurosport e su RaiSport e Raitre e in streaming tramite Eurosport Player e il sito web ufficiale di RaiSport.

Altimetria e planimetria tappa 10: Périgueux-Bergerac

I Video di Blogo

Ultime notizie su Tour de France

Tutto su Tour de France →