Rugbymercato: Mirco Bergamasco e Rovigo, nella partita entrano le Zebre

Il giocatore ha chiesto al presidente Zambelli altre 48 ore prima di dare una risposta definitiva.

Ancora un paio di giorni prima del responso. E una telenovela che ricorda sempre più quella che 12 mesi fa coinvolse suo fratello Mauro. Il matrimonio tra Mirco Bergamasco e Rovigo si fa sempre più complicato e nel Polesine si inizia a temere il bluff.

Come scrive stamani Alice Sponton su Il Gazzettino, infatti, il giocatore avrebbe chiesto altre 24/48 ore al presidente Zambelli prima di dare una risposta definitiva. “Abbiamo parlato molto. Mi ha chiesto ancora di poterci pensare qualche giorno. Non ho altro da aggiungere” le parole del patron rossoblu, che mostra ottimismo, ma forse è solo di facciata.

Anche perché la storia di Mirco ricorda quella di Mauro, che un anno fa sembrava ormai a un passo dall’indossare la divisa della Polizia, destinazione Fiamme Oro, ma all’ultimo virò verso le Zebre e il Pro 12. E proprio la franchigia federale e il campionato celtico sono l’alternativa più credibile cui sta pensando il piccolo dei fratelli Bergamasco.

Un approccio, quello con le Zebre, già avvenuto tempo fa, ma che si era concluso con un nulla di fatto. Poi le voci sul Brive, quelle su presunti club giapponesi e, anche, un’alternativa sudafricana per l’ala azzurra. Insomma, tante le – presunte – opzioni in mano a Bergamasco, che prima di mettere le carte in tavola ha chiamato un altro “passo”. E a Rovigo aspettano di capire se in mano Mirco ha un bel colori (rossoblu), o se è un bluff.

Photo credit by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo.it