Proteste in Turchia: scontri ad Ankara contro la liberazione di un agente

Il poliziotto è accusato di aver ucciso un giovane negli scontri del 1° giugno

Ancora proteste antigovernative in Turchia: ad Ankara circa duemila persone sono scese in piazza per protestare contro la liberazione di un agente, accusato di aver ucciso un giovane negli scontri del 1° giugno.

La procura ha rilasciato l’agente sostenendo che si è trattato di legittima difesa, ma le immagini diffuse da Halk Tv mostrano il poliziotto che prende a calci il giovane e poi gli spara 3 colpi di pistola.

La polizia ha usato idranti e lacrimogeni per disperdere la folla.

Vi aggiorneremo sugli ulteriori sviluppi.

Foto | Getty Images