Seattle: 31enne costringe la fidanzata 19enne a firmare un contratto che lo autorizza a picchiarla.

Curiosa quanto assurda vicenda, quella che ha visto coinvolto il 31enne Graydon Smith, residente a Seattle, e la sua fidanzata, un ragazza di 19 anni la cui identità non è stata resa nota.Il 31enne, che attualmente si trova in carcere, avrebbe costretto la 19enne, incinta, a firmare un “contratto” in cui lei acconsentiva a farsi


Curiosa quanto assurda vicenda, quella che ha visto coinvolto il 31enne Graydon Smith, residente a Seattle, e la sua fidanzata, un ragazza di 19 anni la cui identità non è stata resa nota.

Il 31enne, che attualmente si trova in carcere, avrebbe costretto la 19enne, incinta, a firmare un “contratto” in cui lei acconsentiva a farsi picchiare da lui, in ogni parte del corpo, tutte le volte che lui voleva.

Unica eccezione: la pancia, per via della gravidanza. Gli abusi sono andati avanti per settimane, solo quando il patrigno di Smith ha chiamato le autorità per denunciare un’aggressione del 31enne nei suoi confronti.

Quando le autorità si sono recate a casa di Smith, la 19enne è corsa contro di loro ed ha raccontato tutto quello che era stata costretta a subire, contratto compreso.

Così Smith è stato arrestato e condotto nel carcere della contea di King. E’ stata fissata una cauzione di 100 mila dollari, che nessuno ha ancora pagato.

Via | The Weekly Vice