British & Irish Lions Tour: con l’Australia Halfpenny fa tutta la differenza

Si è conclusa a Brisbane la prima sfida tra i Wallabies e i Leoni britannici.

Grande spettacolo a Brisbane, dove il tutto esaurito del Suncorp Stadium viene giustificato da una bellissima partita tra Wallabies e Lions. Grandi campioni, da Folau e North, passando per Sexton e Genia, che regalano 80′ emozionanti, dove fino alla fine ci si gioca la vittoria punto a punto.

Neanche un minuto di gioco e i Wallabies perdono un pedone. Christian Leali’ifano placca male, prende un colpo in testa e deve uscire in barella, obbligando Robbie Deans a un cambio immediato e imponendo all’Australia anche un cambio di tattica. Dopo 4 minuti Brian O’Driscoll commette fallo in ruck e James O’Connor ha la prima occasione di marcare punti, ma il calcio è corto. Due minuti, altro fallo del centro dei Lions, secondo calcio di O’Connor e secondo errore. Servono dieci minuti per vedere i britannici in attacco, ma l’azione di 22 fasi si scontra contro il muro australiano e i Wallabies ripartono velocissimi e in un attimo Israel Folau è tra i pali, spinto dal solito Will Genia, che prima supera Phillips e poi col piede libera l’ala. Vantaggio meritato per l’Australia, mentre i Lions iniziano ad avere dubbi importanti in testa.

Al 24′ palla per Leigh Halfpenny per muovere finalmente il tabellino dei Lions e il cecchino gallese non sbaglia. Inerzia cambiata e nel giro di 120″ sorpasso dei Leoni con George North che salta McCabe, poi si libera alla grande di Barnes e schiaccia in meta, con Halfpenny che allunga con una trasformazione mostruosa. E’ suonata l’Australia e alla mezz’ora, dopo una maul che devasta i Wallabies, la palla arriva di nuovo a North che abbatte Genia e schiaccia, ma i padroni di casa si salvano perché l’ala tocca la linea laterale col gomito. C’era un vantaggio e Halfpenny continua a buttare l’ovale tra i pali. Al 35′ a rimettere in carreggiata l’Australia è, ancora una volta, Folau. L’ala prende palla e fa uno slalom speciale tra i pali strettissimi della difesa Lions, supera tre avversari e senza fatica va per la seconda meta e riporta a -1 i padroni di casa. A due minuti dalla fine del primo tempo altra pedina australiana mangiata dai Lions, con North che spinge Folau contro Berrick Barnes e l’estremo resta ko a terra, portando il tanto contestato Kurtley Beale in campo. Primo tempo che si chiude con Halfpenny che (a sorpresa) sbaglia un piazzato e primo tempo che si chiude dopo 40′ veramente spettacolari, dove da un lato Genia e Falau e dall’altro North e Halfpenny hanno regalato un rugby stellare.

Inizia forte l’Australia il secondo tempo, ma un O’Connor poco sicuro all’apertura e qualche errore di handling blocca i Wallabies che al 48′ perdono anche McCabe, anche lui colpito duro alla testa, con Liam Gill, terza linea, che sposta Michael Hooper tra i trequarti. E subito arriva il colpo del possibile ko. Prima un fallo di Robinson riporta i Lions in attacco, poi Sexton libera Cuthbert che si infila nel burro australiano per la meta che porta oltre break i britannici. Giro d’orologio e O’Connor può riavvicinare i suoi e questa volta non sbaglia l’apertura wallabie.

E si avvicinano ancora di più al 62′, quando sulla piazzola va Kurtley Beale, che porta l’Australia a -2. Ma la sfida al piede vede ancora protagonista Leigh Halfpenny che al 65′ riallunga per i Lions. Spettacolare folata di Kurtley Beale a riportare in attacco l’Australia, fallo britannico e il punteggio cambia nuovamente. Soffrono i Lions quando si entra negli ultimi 10 minuti e l’Australia annusa l’odore del sangue e al 74′ Beale può calciare il sorpasso dalla piazzola. E il trequarti tanto contestato sbaglia malamente e lascia i Wallabies a -2. Ma la mischia gialla schiaccia Vunipola che è costretto a fare fallo e a ridare a Beale un’altra chance a un giro d’orologio dalla fine. Ma l’australiano scivola e vincono i Lions!

AUSTRALIA – BRITISH & IRISH LIONS 21-23
Sabato 22 giugno, ore 12.05 – Suncorp Stadium, Brisbane
Australia: 15 Berrick Barnes (39′ Kurtley Beale), 14 Israel Folau, 13 Adam Ashley-Cooper (77′ Nick Phipps), 12 Christian Leali’ifano (1′ Pat McCabe, 48′ Liam Gill), 11 Digby Ioane, 10 James O’Connor, 9 Will Genia, 8 Wycliff Palu, 7 Michael Hooper, 6 Ben Mowen, 5 James Horwill (c), 4 Kane Douglas (70′ Rob Simmons), 3 Ben Alexander (58′ Sekope Kepu), 2 Stephen Moore, 1 Benn Robinson (70′ James Slipper).
British & Irish Lions: 15 Leigh Halfpenny, 14 Alex Cuthbert, 13 Brian O’Driscoll, 12 Jonathan Davies, 11 George North, 10 Jonathan Sexton, 9 Mike Phillips (62′ Ben Youngs), 8 Jamie Heaslip, 7 Sam Warburton (c), 6 Tom Croft (73′ Dan Lydiate), 5 Paul O’Connell, 4 Alun Wyn Jones (70′ Geoff Parling), 3 Adam Jones (52′ Dan Cole), 2 Tom Youngs (66′ Richard Hibbard), 1 Alex Corbisiero (52′ Makovina Vunipola).
Arbitro: Chris Pollock
Marcatori: 14′ m. Folau tr. O’Connor, 25′ cp. Halfpenny, 27′ m. North tr. Halfpenny, 32′ cp. Halfpenny, 35′ m. Folau, 50′ m. Cuthbert tr. Halfpenny, 51′ cp. O’Connor, 62′ cp. Beale, 65′ cp. Halfpenny, 68′ cp. Beale

Photo credits by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+