Bestie di Satana: ritrovata la sacca di Christian Frigerio

Le Bestie di Satana hanno scritto probabilmente alcune delle peggiori pagine della nera italiana. Giovani deviati, autori di delitti terribili. “Bestie” nel vero senso della parola. Si sperava che la lista delle loro vittime si fosse esaurita, ma ieri a Carugate è stata rinvenuta una sacca che potrebbe essere appartenuta a Christian Frigerio, scomparso nel

Le Bestie di Satana hanno scritto probabilmente alcune delle peggiori pagine della nera italiana. Giovani deviati, autori di delitti terribili. “Bestie” nel vero senso della parola.

Si sperava che la lista delle loro vittime si fosse esaurita, ma ieri a Carugate è stata rinvenuta una sacca che potrebbe essere appartenuta a Christian Frigerio, scomparso nel 1996. La sparizione del giovane era stata collegata alla setta satanica già nel 2004. Frigerio lavorava come operaio in un’impresa edile.

Il 14 novembre aveva fatto una strana telefonata al fratello, dicendogli di non muoversi da casa. Poi alle 18, dopo essere rientrato a casa, era uscito di nuovo in bicicletta nonostante la pioggia e da allora di lui non si era saputo più nulla.

La madre si era rivolta a “Chi l’ha visto”. E la scoperta dell’omicidio di Fabio Tollis e Chiara Marino le aveva fatto sospettare che anche suo figlio avesse fatto la loro fine. Troppe le coincidenze: in particolare, quel nome: le “Bestie di Satana”. E poi il simbolo satanista al collo e sul corpo quelle che sembravano bruciature e segni di morsi come quelli notati dai genitori dei due giovani assassinati.

Adesso sembra che davvero il ragazzo sia stato vittima della setta. Maccione avrebbe detto che si era avvicinato al gruppo sperando di potersi mettere in contatto con il padre morto con un “medium”. Però poi avrebbe scoperto troppo e sarebbe stato punito con la morte. Il rinvenimento della sacca col cappellino e i cacciaviti credo lasci poche speranze, se ancora ce n’erano. Ora si può solo sperare che i colpevoli paghino, e diano modo a una madre di poter piangere su una tomba, perché un figlio che scompare è un peso troppo grande da portare tanto a lungo. Le speranze consumano, anche quando il cuore sa che la verità è la peggiore possibile.

Via | Leggonline

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →